“Sono devastato. Dopo la squalifica a Sanremo, Bugo rompe il silenzio e si sfoga così. La faccenda è seria per lui


Dopo Sanremo 2020, non si fa che parlare della squalifica di Bugo e Morgan. Di recente Marco Castoldi è stato ospite di Live-Non è la d’Urso e Vieni da me (in collegamento telefonico per rispondere alla madre Luciana che piangeva a dirotto). E Bugo, finora, se ne era stato zitto e buono. Ma ora Christian Bugatti (è questo il vero nome di Bugo), si è sfogato in un’intervista a La Stampa. Bugo si è detto distrutto per quanto accaduto e ci ha tenuto a replicare a Vittorio Sgarbi che nel programma di Barbara d’Urso ha parlato di lui come uno che ha l’aspetto di un cocainomane.

Ovviamente Bugo non ha gradito quel commento. E non ha gradito che qualcuno abbia insinuato che ciò che è successo a Sanremo fosse premeditato. “Ero partito per l’avventura sanremese con una felicità assoluta e l’avventura si è trasformata in un incubo. Morgan poi va ospite in programmi tv e spara a zero su di me. Spero che questa bufera passi presto perché sono devastato”, ha detto Bugo. Continua a leggere dopo la foto








Poi ha parlato di Sgarbi e del suo commento a dir poco inopportuno. “Bugo sembra un cocainomane” ha detto il critico d’arte. Bugo ha reagito così: “Ma poi ha ritrattato e si è scusato; è giusto che l’abbia fatto perché si è reso conto che rischiava legalmente. Ma sono cose che si dicono? Ho 46 anni, sono sposato e ho un bimbo e quando si apre la bocca bisogna essere responsabili. Io non ho mai offeso Morgan, figuriamoci se mi occupo di un signore che lo spalleggia parlando di cose che non esistono. Sono frasi che si commentano da sole”. Continua a leggere dopo la foto






Bugo ha anche parlato della serata delle cover, che, in pratica, è stata la “pietra dello scandalo”. È da lì che Morgan si è infuriato con Bugo per aver “rovinato” la canzone. “Sono arrivato alla serata cover senza aver mai provato – si è giustificato Bugo – Come potevo cantare bene in quelle condizioni? Mi dispiace perché io a Morgan volevo e continuo a volere bene”. Ora per Bugo si prospetta un momento difficile… Anche a livello economico. Continua a leggere dopo la foto



 

“Adesso la mia etichetta, la Mescal, dovrà pagare delle penali e ci saranno conseguenze economiche che non so quantificare ma non si parla di pochi euro – ha spiegato – È tutto talmente incredibile che posso capire chi pensa al complotto: una bomba atomica come questa è incredibile. Speriamo che almeno serva a far conoscere la mia musica, l’artista che sono stato e sono, compreso tutto il lavoro dietro il nuovo album”.

“Morgan è in pericolo”. Dopo il caso Bugo, la rivelazione choc arriva a Storie italiane: “Stategli vicino”. Cosa succede

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it