Vi ricordate di Atreyu? Era il protagonista del film cult degli anni ’80 “La storia infinita”. Sono passati ben 32 anni dall’uscita della pellicola e quel bambino… Ecco com’è oggi e cosa fa


 

Negli anni ’80 era diventato un vero e proprio mito per le teen agers che, letteralmente, erano pronte a staccarsi i capelli per lui. Noah Hathaway, nato a Los Angeles, figlio unico di Robert Hathaway e Judy Ringler, venne scelto per interpretare Atreyu nel film La storia infinita, ruolo che lo ha reso famoso e conosciuto in tutto il mondo. “Per il ruolo di Atreyu,” ha detto il regista tedesco Wolfgang Petersen, “ho cercato un ragazzo carino di corporatura atletica con la qualità della fiera determinazione. Il ruolo richiede al personaggio di cavalcare un cavallo in maniera esperta, volare sul dorso di un drago, battersi attraverso una palude, arrampicarsi sopra le rocce e lottare contro un feroce lupo.” Hathaway ha affermato di non aver mai letto il libro di Michael Ende perché a quel tempo non era disponibile in lingua inglese.

(continua dopo la foto)



 

L’attore, che già parlava scorrevolmente il francese, riusciva a comprendere abbastanza tedesco affinché Petersen, limitato in lingua inglese, potesse dirigerlo in lingua tedesca. Da lì una lunga serie di comparse e l’amore per lo sport che, piano piano, ha preso un posto centrale nella sua vita. Noah Hathaway è stato sempre attivo nelle attività sportive. Eccellente nuotatore, è stato un “Junior Lifeguard”. Ha anche praticato basket, sollevamento pesi e gare motociclistiche.

 

(continua dopo la foto)

 

 


Verso la metà degli anni ottanta Hathaway è passato al ballo, insegnando jazz avanzato e street dance fino a quando un infortunio lo ha costretto a smettere nel 1989 a diciotto anni. Noah è ritornato alla ribalta nel 1994 in Mortal Danger. Si era trasferito a New York per alcuni anni, per poi ritornare a Los Angeles nel 1998. Ha trascorso poi parte del suo tempo al “Willow Springs Raceway” di Rosamond, California, partecipando a gare motociclistiche; ha anche gestito bar in diversi club di Los Angeles.

Si è addestrato nelle arti marziali per diversi anni, e aveva già guadagnato la sua cintura marrone fin dal tempo del film La Storia Infinita. Hathaway avrebbe poi guadagnato cinture nere in Tang Soo Do e Shotokan, e gareggiato come un thaiboxer. Ha imparato American Kenpo dal Dr. Jerry Erickson e lo ha anche assistito in un corso di combattimento ravvicinato (close quarter combat) per assistenti di volo e piloti.

Impossibile dimenticare Bastian, il dolcissimo bambino protagonista de ”La storia infinita”. Sono passati tanti anni da allora e lui… Non è più lui. Ecco come è diventato e cosa fa oggi Barret Oliver