“Mi vergognavo”. Christian De Sica, ecco che lavoro faceva prima di diventare attore


In Italia è uno degli attori più amati e recentemente è stato protagonista nell’ultimo film ‘Sono solo fantasmi’ in compagnia del figlio Brando. Stiamo parlando di Christian De Sica, il quale lo vedremo inoltre all’opera in veste di ospite al Festival di Sanremo 2020. Nell’ultima serata della kermesse musicale più importante d’Italia non sarà solo.

Saliranno con lui sul prestigioso palco dell’Ariston Diego Abatantuono, Massimo Ghini e Donatella Finocchiaro. Ma la sua vita non è stata contraddistinta esclusivamente da momenti positivi e dal sorriso sulle labbra. In una lunga intervista al ‘Corriere della Sera’ si è infatti soffermato anche su alcuni particolari mai rivelati prima. (Continua dopo la foto)









L’attore ha confessato di aver provato vergogna nel dover svolgere quel lavoro ed ha inoltre confidato di aver svolto un impiego lavorativo inedito: “Mi vergognavo di fare l’attore, con padre attore e grande regista, madre attrice, mi sentivo un cane. Non volevo fare brutte figure. Avevo una fidanzatina venezuelana, me ne andai dall’alta parte del mondo: non trovando lavoro mi adattai a fare il cameriere in un albergo lussuoso, Tamanaco Hotel di Caracas”. (Continua dopo la foto)








De Sica ha aggiunto successivamente di aver conosciuto una persona molto ricca che gli diede la svolta professionale. Incontrò il produttore radio-televisivo Renny Ottolina che gli fece firmare un contratto come cantante-attore ed intrattenitore: “Quando ho espresso il desiderio di fare l’attore a mio padre mi rispose: ‘Sei matto?’. Di sera mi esibivo di nascosto in qualche locale. Seguivo l’università di giorno solo per accontentarlo”. (Continua dopo la foto)

Poi, parlando del suo amico intimo Carlo Verdone, ha confessato di essersi avvicinato a lui a scuola e di avergli chiesto di sedersi al suo fianco. “Se mi fai sedere accanto a te ti passo le versioni di greco già tradotte”. Un altro aneddoto dunque davvero suggestivo, che non aveva mai raccontato. Qualche mese fa, a ‘Domenica In’, aveva fatto riferimento al suo grande dolore: “Mio fratello mi manca, ma la perdita più dolorosa è stata quella di mia madre. Sono fortunato perché mio padre lo vedo ovunque, nei film o nei video televisivi. Di mia madre ho solo fotografie”. Ora per lui è tempo però di godersi ancora i successi personali. L’ospitata al Festival di Sanremo rappresenterà sicuramente un altro punto importante della sua stratosferica carriera.

“Basta”. GF Vip, Clizia Incorvaia in lacrime. Ma subito scatta il bacio con lui nella casa

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it