“Sedotta da lui”. Alba Parietti e Enzo Bosso, la conferma arriva dalla showgirl


Pianista e direttore d’orchestra, Ezio Bosso è un uomo dotato di grande fascino tanto da far vacillare anche Alba Parietti. Qualche mese fa, aveva fatto mormorare il gossip, dopo aver dichiarato di avere creato un rapporto speciale con il pianista. La conduttrice non ha mai specificato in quali termini sia unita a lui, ma ha fatto intendere, in più occasioni e a chiare lettere, di esserne profondamente attratta.

Ecco allora che, in un amen, la voce di una possibile love story sbocciata tra le due personalità note si è diffusa a macchia d’olio. “Sono stata sedotta in maniera totale…”, confidava Alba dopo aver fatto la conoscenza del musicista… La Parietti, in un’intervista rilasciata al programma radiofonico I Lunatici, ha spiegato in che modo è attratta da Enzo Bosso. Continua dopo la foto









E alla domanda diretta se ci fosse in corso una storia d’amore, ha risposto: “Potrei rispondere di sì, potrei rispondere di no, è una persona che conosco, a cui sono molto affezionata, di cui ho una enorme stima e una venerazione per tutte le emozioni che è in grado di dare.” Alba, quindi, ha proseguito: “Di un uomo così ci si può innamorare follemente, questo è un mio singolo giudizio, io mi innamoro spesso di ciò che mi emoziona”. Continua dopo la foto






Infine ha chiosato: “Posso innamorarmi di Bosso, di Camilleri, potrei innamorarmi di un ventenne come di un centenario se il suo pensiero riesce ad affascinarmi”. Anche nella trasmissione Belve, Alba si è pronunciata sul particolare feeling condiviso con il compositore. “È stata una grande fascinazione e io sono stata sedotta in una maniera totale da questo uomo che ho trovato irresistibile”, ha confidato. “È un grandissimo, immenso artista ed è un uomo che ha una capacità seduttiva immensa”, ha concluso la showgirl. Continua dopo la foto


 

Ezio Bosso nasce il 13 settembre del 1971 a Torino. Si avvicina alla musica sin da piccolo, addirittura all’età di quattro anni, con il tramite di suo fratello, musicista, e di una sua prozia, che suona il piano. Dopo avere cominciato ad appena dodici anni a comporre musica, nel 1985 entra, a quattordici anni, nel gruppo degli Statuto, con i quali rimane per tre anni. Successivamente, sceglie di dedicarsi alla musica classica e di mettere da parte, quindi, la ska-mod revival. Ezio Bosso esordisce come solista in Francia ancora minorenne, per poi girare le orchestre di tutto il continente europeo.

Ti potrebbe interessare: Scossa di terremoto in Centro Italia: la terra trema ancora tra Marche e Umbria

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it