“Devo ringraziare Maria De Filippi”. Luciana Littizzetto, il dettaglio privatissimo mai svelato prima


Luciana Littizzetto ha raccontato un retroscena inedito del suo rapporto con Maria De Filippi mai svelato prima. La conduttrice, attrice e comica torinese che insieme a Fabio Fazio è il volto di ‘Che tempo che fa’ è stata ospite di ‘A Raccontare Comincia Tu’, dove a Raffaella Carrà ha svelato alcuni dettagli della sua vita privata a partire dal legame con la moglie di Maurizio Costanzo e regina di Mediaset.

Luciana Littizzetto, che infatti più volte abbiamo visto nei programmi di Maria De Filippi, e la presentatrice di ‘Uomini e Donne’, ‘C’è posta per te’ e ‘Amici’, sono amiche da tanti anni: “Maria fa troppo ridere – ha detto la comica a Raffaella Carrà – è intelligente, spiritosa, autentica e con me è stata gentilissima. Mi ha aiutato in cose personali, così tanto che le sarò grata per sempre. Roba che col lavoro non c’entra nulla”. (Continua dopo la foto)








Poi Lucianina si addentra nel dettagli e confessa di essere diventata madre grazie a un discorso fatto proprio con Maria De Filippi, che nel 2002 prese in affido Gabriele che all’epoca aveva 10 anni. Due anni dopo Gabriele è stato adottato ufficialmente da lei e Maurizio Costanzo. La Littizzetto, invece, ha da tempo adottato Jordan e Vanessa, due ragazzi di origine kosovara che le hanno riempito la sua vita. (Continua dopo la foto)






“Tutto è nato da un discorso che feci con Maria De Filippi, in maniera confidenziale, con una spremuta in mano – ha spiegato Lucianina ai microfoni di ‘A Raccontare Comincia Tu’ – Lei mi raccontò la storia di suo figlio, Gabriele, che era in affido anche lui. E così abbiamo cominciato la pratica”. Quindi se la Littizzetto è diventata mamma è un po’ grazie alla De Filippi. (Continua dopo le foto)



 


A proposito di Vanessa e Jordan, qualche tempo fa la Littizzetto diceva alla rivista Gente: “Quello che non ho sono due figli che mi assomigliano; quello che ho è che ci ho guadagnato, perché sono bellissimi. I figli non sono venuti, non era destino il desiderio di maternità non era così pressante. Ero una donna abbastanza serena e contenta, però all’idea di diventare madre non avevo rinunciato, ho sempre avuto il tarlo dell’affido!”.

Gianni Sperti, il gesto che fa infuriare i fan: non doveva farlo a Tina Cipollari

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it