“Sono gay”. Coming out nel cinema, l’attore lo dichiara al mondo: “Adesso sono felice”


Coming out a Hollywood, l’attore Brian J. Smith ha fatto coming out dalle colonne di Attitude. Noto per i suoi ruoli in serie televisive come Stargate Universe o Sense8, ha preso il primo posto fra i 10 attori più pagati nel 2019 su People With Money con un fatturato stimato di 82 milioni dollari. Nel 2017 sembrava che la spettacolare carriera dell’attore fosse agli sgoccioli. Secondo la lista di People With Money di giovedì (7 novembre), Smith è il più pagato attore al mondo, grazie a sorprendenti guadagni di 82 milioni di dollari tra ottobre 2018 e ottobre 2019, un vantaggio di quasi 50 milioni di dollari sul suo concorrente più vicino.

Il coming out per Brian J. Smith arriva come un liberazione, come per tanti è stato prima di lui. “Sul set di Sense8 mi ricordo quanto fossi rilassato. Ho pensato: “Finalmente posso essere me stesso, non devo darmi un tono con nessuno di queste persone”. Durante l’intervista Brian J. Smith si è aperto raccontando alcuni particolari dolorosi del suo passato. Un passato per niente facile. Continua dopo la foto








“Ero terrorizzato. A scuola non mi trovavo a mio agio da nessuna parte. Non ero un atleta né un nerd. Dimenticate ogni tipo di associazione o gruppo gay. Non c’era assolutamente niente a quel tempo. Ero completamente da solo. Mi hanno appellato con tanti nomi offensivi […]. Non potevo mai essere chi sono veramente. Dovevo sempre controllarmi e assicurarmi di non fissare qualcuno troppo a lungo o di far sentire qualcuno a disagio”. Continua dopo la foto




Poi riprende: “Dovevo stare molto, molto attento a dire alla gente la verità su di me. È ancora così. Gran parte del mio lavoro è proprio questo. Quello che mi porta ad essere un attore e quelle eco che emergono. Quando ho fatto coming out con i miei genitori sono stati meravigliosi. Hanno detto che stavo solo aspettando che dicessi loro qualcosa”. Continua dopo la foto


 


E conclude: “Erano di mente molto più aperta di quanto mi aspettassi. Penso che sia stato quello il momento in cui l’ho accettato anche io. L’ho accettato nel senso di ‘Oh, questo è il mondo, non è così pericoloso come pensavo che fosse‘”.

Ti potrebbe anche interessare: Brutte notizie per Adriano Celentano: un risveglio davvero duro da digerire per il Molleggiato

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it