Massimo Giletti e Antonella Clerici: “Ecco perché finì la nostra storia d’amore”


Nonostante la grande fama di Massimo Giletti e di Antonella Clerici, non sono in molti ad essere a conoscenza del fatto che, in passato, i noti conduttori hanno avuto, per un certo periodo di tempo, una relazione.

Proprio agli albori delle carriere di entrambi, infatti, la coppia è stata insieme per quasi un anno, anche se poi tutto finì, come confermato dallo stesso conduttore di “Non è L’Arena”. Dopo tanti anni, in un’intervista a Maurizio Costanzo, Giletti è infatti tornato a parlare del suo rapporto con la bionda presentatrice, raccontando anche dettagli inediti sulla fine del loro legame. (Continua a leggere dopo la foto)



 

”La storia tra me e Antonella è cresciuta poco a poco e ci ha coinvolto davvero tanto. Se torno indietro a quel periodo, non riesco a non pensare ai momenti belli. Oggi posso dire che Antonella è senz’altro una delle donne che più ho amato”. Dopo un anno, però, Antonella desiderava una famiglia e un figlio, mentre Massimo non si sentiva ancora evidentemente pronto. “Dentro di me l’amavo, ma non mi sentivo pronto a vivere ciò che voleva lei. (Continua a leggere dopo la foto)


Non avevo il diritto di renderla infelice, così cominciai ad allontanarmi”.

Nonostante il lieto fine sperato non sia avvenuto, Antonella Clerici e Massimo Giletti sono rimasti lo stesso amici, provando stima e reciproco rispetto. Entrambi hanno voltato pagina, tanto che la conduttrice è ora fidanzata con Vittorio Garrone. Per amore di lui, Antonellina ha cambiato vita, decidendo di trasferirsi in provincia di Alessandria e diradando decisamente le sue apparizioni televisive. (Continua a leggere dopo la foto)


Nel trasferimento verso la nuova città è stata, ovviamente, coinvolta anche la figlia della conduttrice, oggi di 10 anni. Maelle, questo il nome della figlia della conduttrice, è nata dalla sua precedente storia col modello brasiliano Eddy Martens.

Elisabetta Gregoraci, il figlio Nathan Falco in sala operatoria: cosa è successo