“Solo bugie”. Giordana Angi, parla il padre e attacca: “Ma quale orfanella”


Dopo le parole di Giordana Angi, arriva la risposta del padre Rodolfo che non manda giù del tutto le dichiarazioni della figlia che l’ha definito un padre assente. Intervistato da DiPiù Tv, il padre di Giordana Angi ha detto: “Mia figlia Giordana, nelle sue canzoni, mi descrive come un padre assente. Credo che abbia le sue ragioni ma, allo stesso tempo, credo che esageri un po’. Sono stato tutto, ma non un padre assente. Non mi piace quando fa la vittima, diciamo quando fa l”orfanella’. Mi dà fastidio. La realtà è stata diversa”. La mamma di Giordana aveva spiegato quali sono stati i disturbi dei quali ha sofferto Giordana Angi a causa della separazione dei genitori. Un periodo che però la ragazza è riuscita a superare alla grande!

Rodolfo ha aggiunto che è stato un padre presente, che ha dato ogni volta il proprio supporto: “Dopo la separazione, mia moglie riprese a lavorare: essere un’hostess significa restare lontano da casa per molti giorni. Ecco, in quei giorni mi occupavo io di Giordana e di Elisa: facevo tutto, il padre, la mamma e il nonno. Avevo le chiavi di casa della mia ex. Ero sempre a disposizione“. Continua dopo la foto



Dov’è la verità? Rodolfo ha infine confessato che Giordana non voleva restare in Francia e che le chiedeva continuamente di riportarla a casa: “Una sera tornai a casa e scoprii che mia moglie era partita con Giordana. Non mi aveva detto nulla, era partita e basta. Diciamo che avevamo litigato. Il giorno dopo partii per andare a cercarle. Mi fermai in Bretagna per tre mesi: vivevo in albergo, girovagavo e avevo fatto amicizia con il proprietario di un maneggio”. Continua dopo la foto


Adesso Giordana Angi è serena: sta collezionando un successo dopo l’altro, proprio come Alberto Urso, che ha deciso di fare un regalo speciale a Maria De Filippi. Giordana Angi Giordana, classe 1994, è nata a Vannes, in Bretagna ma vive nella provincia di Latina. Scrive in tre lingue: italiano, francese e inglese. Ha dichiarato di aver iniziato a cantare dopo che in sogno le era apparsa Britney Spears e così ha dato il via alla sua carriera. Continua dopo la foto


 


Nel 2012 ha partecipato a Sanremo Giovani con il brano Incognita poesia e dopo quell’esperienza ha interpretato Poker Generation, colonna sonora dei titoli di coda dell’omonimo film diretto da Gianluca Mingotto e interpretato da Francesco Pannofino e Lina Sastri.

Ti potrebbe anche interessare: “Oggi vivo così”. Enzo Paolo Turchi, racconta il suo dramma in tv