“Due trans in stanza, poi il caos”. L’ex presunto amante chef inguaia Lapo Elkann


Un altro enorme guaio per Lapo Elkann: uno suo ex amante sostiene di essere stato aggredito sessualmente e di essere stato lasciato con “un grave disagio emotivo” al termine di un’orgia transgender a base di cocaina che si sarebbe tenuta nella casa di Milano dell’erede Fiat a luglio 2018. Il caso viene sollevato dal New York Post ed è stato ripreso da Dagospia.

La presunta vittima è Travis London, il quale sostiene di essere stato coinvolto in un menage à trois con due prostitute trans, una delle quali avrebbe tentato di fare sesso con lui. Elkann, 41 anni, avrebbe allora provato a zittirlo con una somma in denaro. Ma Travis London ha risposto con una denuncia chiedendo un risarcimento di 10 milioni di dollari alla corte federale di Brooklyn. (Continua a leggere dopo la foto)



London ha fatto causa ad Elkann per diversi milioni di dollari e sostiene di aver ricevuto pressioni e offerte di denaro in cambio del suo silenzio. “Questo è solo l’ultimo dei molti atti manipolatori, umiliazioni e cattiverie subite nel corso di un rapporto che è durato qualche anno con Lapo Elkann”, ha detto. Secondo Travis, lui e Lapo avrebbero avuto un rapporto non protetto e dopo, l’erede Fiat avrebbe telefonato a due escort trans, chiedendo loro di unirsi alla serata. (Continua a leggere dopo la foto)


L’uomo ha aggiunto dettagli davvero intimi ed ha parlato anche di cocaina usata dalle squillo e da Lapo. A quel punto la seconda trans avrebbe “aggredito” Travis per forzarlo a fare sesso; a quel punto il ragazzo avrebbe lasciato immediatamente la casa di Lapo. Il rampollo avrebbe poi iniziato una campagna per assicurarsi il silenzio di London, pagando anche le prostitute per cancellarsi dai social. Un portavoce di Lapo Elkann ha puntualizzato. (Continua a leggere dopo la foto)


 

“Questa è una causa interamente infondata, intentata da un individuo che ha perseguitato Lapo per anni nel tentativo di estorcergli denaro. Lapo ha negato ogni illecito e si è rifiutato di effettuare qualsiasi pagamento. Di conseguenza, London ha intentato questa causa per cercare di mettere in imbarazzo Lapo con dettagli volgari inventati. Lapo si difenderà con forza da queste accuse”.

Fabio Fazio, l’annuncio arriva in diretta: la voce era nell’aria da giorni