Max Bertolani, l’uomo che 20 anni fa doveva sposare Pamela Prati


Qualche tempo fa – ricorderete – Max Bertolani, storico fidanzato di Pamela Prati oggi allenatore di football negli States, aveva detto la sua sulla vicenda Mark Caltagirone esprimendo non poca preoccupazione per la ex fidanzata e tratteggiando, fin da subito, una situazione allarmante in cui la Prati appariva come “plagiata”. A distanza di settimane da quell’intervento, però, escono fuori altri retroscena…

Max Bertolani, scrive The Social Post, è intervenuto nuovamente a Storie Italiane, il programma mattutino di Eleonora Daniele, per testimoniare la reazione avuta dalla Prati dopo le sue dichiarazioni in tv. Bertolani ha dipinto una Prati furiosa che l’ha raggiunto al telefono nonostante l’assenza di contatti negli ultimi anni. “Nella telefonata mi ha urlato contro rimproverandomi di essere venuto in trasmissione – ha spiegato – Ma lei non aveva neanche visto la puntata e qualcuno le aveva riferito che avevo detto cose che invece non avevo detto. Al contrario io nei suoi confronti mi ero espresso in maniera positiva. L’avevo difesa”. Continua dopo la foto







Bertolani non nasconde di esserci rimasto male: “Mi aspettavo che mi chiamasse e che mi ringraziasse perché io le avevo offerto la mia amicizia, invece è accaduto tutto il contrario: mi sono sentito vomitare addosso. Poi mi ha attaccato il telefono in faccia”. Al di là della reazione di una Pamela Prati sempre più sotto pressione, il quadro che è emerso in questi giorni – dopo la stessa ammissione della showgirl della inesistenza di Mark Caltagirone – continua a far preoccupare l’ex fidanzato. Max Bertolani ha detto. Continua dopo la foto




“E’ davvero orribile quello che è stato fatto. Questo piano diabolico tutto studiato a tavolino, che ha preso in giro i telespettatori. Si sono inventate la storia dell’acido, questo è tremendo, quando ci sono persone vittime di questi orribili atti. Spero che vengano presi dei provvedimenti e delle punizioni esemplari perché bisogna fare in modo che queste persone non possano più usare il mezzo televisivo per fare i loro interessi”. Continua dopo la foto


 


Giocatori di football americano, Max Bertolani esordisce nel 1984, vestendo la maglia dei Rhinos Milano; passa successivamente ai Flyers Segrate, ai Pharaones Milano, ai Pythons Milano, di nuovo ai Rhinos Milano (dopo la fusione della due compagini precedenti), ai Frogs Legnano, ai Gladiatori Roma, una terza volta ai Rhinos Milano, di nuovo ai Gladiatori Roma, ai Lions Bergamo e ai Seamen Milano. Gioca anche nella nazionale che nel 1993 e 1995 diviene vicecampione d’Europa.
Nel 2008 fonda la Football Academy Gladiatori, prima scuola di Flag e Football americano in Italia. Crea un settore giovanile di flag football under 13, 15 e 17 sino alla sezione senior di tackle football a 9 e 8 col nome di Italian Football Academy Milano. Nel 2016 stabilisce una collaborazione tra la Football Academy con i Seamen Milano.

Ti potrebbe anche interessare: Innamoratissimi e felici. La coppia va in studio prima del ‘sì”. Fioccano applausi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it