”La amo da morire ma non posso sposarla”. La loro storia va avanti da 10 anni. Adesso arrivano le parole dell’attore. Che spiazzano i fan. La sua confessione


 

Si sono conosciuti a ”Ballando con le stelle” e sono fidanzati da dieci anni. La storia tra Fabio Fulco e Cristina Chiabotto sembra perfetta. Eppure manca qualcosa: il matrimonio. Tuttavia solo adesso Fabio Fulco fa una importante dichiarazione. L’attore ha spiegato in un’intervista al settimanale ”Mio” i motivi per cui non ci sono ancora i fiori d’arancio: ”Il lavoro, che non è stabile e sicuro per noi, non ci consente di compiere il grande passo. Siamo sempre in giro, non abbiamo ancora una solidità. Altrimenti sposerei Cristina anche domani. In ogni caso, le nostre nozze saranno semplici e intime”. Fabio e Cristina si sono conosciuti negli studi di Milly Carlucci: entrambi parteciparono alla seconda edizione di ”Ballando con le stelle”, poi vinta dalla stessa showgirl. Tra loro, l’attrazione era palpabile e dopo essersi frequentati per un anno è nato anche un sentimento.

(Continua a leggere dopo la foto)








Sulla loro relazione, l’attore ha spiegato: ”Il nostro non è stato amore a prima vista, ma un sentimento che è cresciuto un po’ alla volta. Ci siamo frequentati un anno prima di dichiararci e oggi, a distanza di dieci anni, non posso fare a meno di lei”. Per la sua compagna, infine, ha avuto parole tenerissime: ”Cristina è unica, una ragazza che ha una bella testa, seria, umile, paziente, responsabile. Insieme a lei mi sento appagato, crediamo negli stessi valori e la differenza d’età non ci spaventa. Sono davvero convinto che sia la donna giusta, quella della mia vita”. La stessa Cristina Chiabotto, qualche mese fa, aveva detto in un’intervista a Oggi che non si sarebbe sposata: ”Non sono pronta. Lui ha 16 anni più di me, è naturale che voglia le nozze e un figlio. Ma io ho bisogno di tempo”.

 

Sono fidanzati da anni e, per la prima volta, si ”sbilanciano”. Lui lo ha detto chiaro: vuole metter su famiglia e sposare la sua bella (in gran segreto). Chi sono se non loro?

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it