Meghan Markle torna nei cinema con ‘The boys and girls guide to getting down’: polemica per le scene hot


Non c’è pace per Meghan Markle e il principe Harry. Dopo le grane con il gossip che vorrebbe la regina Elisabetta II inviperita con la moglie del nipote (sarebbe disposta a pagare una cifra astronomica pur di togliersela dalle scatole) l’Hollywood Reporter annuncia che sta per uscire nei cinema americani un vecchio film di Meghan Markle.

”The Boys and Girls Guide to Getting Down”, questo il titolo, è un dimenticabilissimo film per la televisione di Michael Shapiro. Girato nel 2011 prima del successo (solo statunitense) della serie tv ‘Suits’, il film vede la duchessa di Sussex vestire i panni di una sexy ragazza dedita la divertimento. Nella pellicola, scrivono i tabloid, ci sono scene che faranno rabbrividire la royal family. Meghan Markle, nei panni di Dana, recita infatti in lingerie, pose ammiccanti, scene molto hot, e parla anche dell’uso di sostanze stupefacenti, cosa non proprio consona all’etichetta della casa reale. (Continua a leggere dopo la foto)



The Boys and Girls Guide to Getting Down è descritto in questi termini: “Il ritratto ironico su una banda di ventenni che vivono di party e discoteche”. Meghan è una delle girl. Tra i boy c’è Max Greenfield di New Girl. E Adam Pally di Happy Endings. Insomma, non certo un film da Oscar, anzi, qualcuno commenta che è stato un vero e proprio bidone. Otto anni dopo, il film che la nuova Meghan Markle avrebbe tanto voluto dimenticare sta per fare la sua ricomparsa nei cinema americani. (Continua a leggere dopo la foto)


Anzi, molto probabilmente la sua comparsa, visto che all’epoca non uscì affatto. L’ex attrice è Dana, “party girl che passa da una sbornia a una sniffata”. È questa la definizione, poco elegante del Daily Mail. Proprio grazie all’estrema popolarità ottenuta dalla Markle con il fidanzamento e poi le nozze con il secondogenito del principe Carlo d’Inghilterra e Diana Spencer, si è pensato di rispolverare uno dei film nel quale l’ex attrice ha recitato. La storia sarà rivista da una prospettiva diversa rispetto all’episodio – poco fortunato – andato in onda nel 2011. (Continua a leggere dopo la foto)


 


In realtà, infatti, si sarebbe dovuto trattare di una serie composta da 15 episodi ma se ne realizzò soltanto uno. I diritti di questa nuova produzione sono stati acquistati da Artist Rights Distribution (Los Angeles). In realtà di The Boys and Girls Guide to Getting Down ne esistono due. Il primo, quello originale, vinse 5 premi, come film indipendente, al Los Angeles Film Festival del 2006. Meghan Markle però è la protagonista del remake tv. Molto meno qualificato, diciamo così.

“Costretta ad anticipare il parto”. Meghan, la malattia di cui finora nessuno sapeva. L’ultima inaspettata rivelazione: “Ecco di cosa soffre la moglie di Harry”