Robert De Niro, l’outing sul figlio: “È gay come mio padre”


Robert De Niro non ha mai nascosto la sua disapprovazione nei confronti dell’attuale presidente degli Stati Uniti. Nella sua ultima intervista al quotidiano The Guardian, l’attore de Il Padrino non si è smentito e ha, anzi, manifestato tutta la sua preoccupazione per la china omofoba e razzista del POTUS.

Alla domanda “Definirebbe Trump un suprematista bianco?” l’attore non ha dubbi: “Sì” ha prontamente risposto al giornalista David Smith. “Vedendo una persona come Trump diventare presidente, ho pensato, ok, vediamo cosa fa, magari cambierà. Invece è solo peggiorato” ha dichiarato De Niro. Aggiungendo: “Ha dimostrato di essere un vero razzista. Pensavo che forse, essendo newyorkese, comprendesse la diversità della città ma è peggio, molto peggio di quanto avessi immaginato”.




L’attore che ha donato il volto ai personaggi più memorabili della storia del cinema ha sottolineato: “Uno dei miei figli è gay e ha paura di essere trattato male, ne abbiamo parlato e lo capisco.” Rivelazioni che vanno avanti con la storia di suo padre: “Viveva in modo conflittuale la sua omosessualità. Come poteva essere altrimenti? Essendo di quella generazione, specialmente a Syracuse, una piccola città dello stato di New York. Io non mi ero accorto fosse gay, adesso vorrei che avessimo parlato di più della sua omosessualità”. (Continua a leggere dopo la foto)




”Mia madre non voleva parlare di nulla in generale e quando hai una certa età queste cose non ti interessano. L’importante è non nascondere niente, la cosa più importante è la verità. Avrei dovuto farlo dieci anni fa, ma sono felice di averlo fatto ora”. Recentemente l’attore aveva rivelato che il defunto padre era gay. In un documentario del 2014, De Niro spiegò che non parlò mai di questa cosa con il padre. “Ovviamente, ora mi rendo conto quanto fosse difficile per lui” ammise nel film senza nascondere qualche rimpianto: “Sono suo figlio, sono l’ultima persona a saperlo“. (Continua a leggere dopo la foto)


 


Il padre di Robert De Niro, che ha divorziato quando lui aveva solo due anni, era infatti gay, come confessato dall’attore nel documentario Remembering The Artist Robert De Niro Sr: “Mio padre viveva in modo conflittuale la sua omosessualità, E come poteva essere altrimenti? Essendo di quella generazione, e specialmente a Syracuse, una piccola città dello stato di New York. Io non mi ero accorto che fosse gay. E adesso vorrei che avessimo parlato di più della sua omosessualità. Ma mia madre non voleva parlare di nulla in generale e quando hai una certa età queste cose non ti interessano. L’importante è non nascondere niente. La cosa più importante è la verità. Avrei dovuto farlo dieci anni fa, ma sono contento di averlo fatto adesso“.

Aggredito dai condomini nella palazzina dove vive: “Sei gay, ti ammazziamo”