“Ho paura di restare disabile”. Francesco Chiofalo, tumore al cervello e intervento


“Purtroppo non sto bene per niente – dice Francesco Chiofalo – Dormo pochissimo non mangio quasi nulla, sono molto dimagrito, non mi alleno più, sinceramente tutta questa storia del tumore e dell’operazione non l’ho presa nel migliore dei modi”. Sono giorni difficili per l’ex Lenticchio di Temptation Island che è tornato nelle scorse ore a parlare della sua malattia. In molti gli hanno chiesto novità sull’operazione a riguardo Francesco Chiofalo ha fatto sapere che ancora non sa il giorno preciso in cui dovrà operarsi, ma non manca molto. Succederà fra una decina di giorni più o meno, intorno al 10 di gennaio. Lui stesso ha detto che i medici lo avvertiranno un paio di giorni prima, ma ammette di non sentirsi affatto pronto e di essere in realtà molto spaventato.

Come ogni intervento avrà dei rischi e Francesco Chiofalo confessa di esserne molto spaventato: “Ho molta paura di uscire da questo intervento diverso”. (Continua dopo la foto)



E ancora: “È un intervento al cervello molto lungo e complicato, se avessi delle disabilità dopo l’operazione non penso che riuscirei ad accettarlo, quindi sì, ho molta paura, sono terrorizzato”. Francesco Chiofalo afferma anche di aver passato molto male queste festività natalizie e conclude: “Ho solo 29 anni e sono ancora un ragazzo e di cose che vorrei realizzare nella mia vita ce ne sono a migliaia e il solo pensiero che tutto potrebbe svanire così all’improvviso mi massacra nel profondo, non mi fa dormire la notte”. (Continua dopo la foto)


Una notizia che lascia tutti sotto choc. Le manifestazioni di un tumore cerebrale dipendono soprattutto dalla sua localizzazione e dalle dimensioni della massa. Poiché ogni zona è responsabile di una funzione specifica, sarà quella stessa funzione a essere più o meno compromessa, con una grande varietà di sintomi. Per esempio, le neoplasie del lobo frontale sono caratterizzate da una grande debolezza e incapacità di muovere una parte del corpo, disturbi dell’umore e confusione. (Continua dopo la foto)


 


I tumori del lobo parietale, invece, si manifestano genericamente con convulsioni, paralisi, impossibilità a compiere movimenti complessi come scrivere o manipolare un oggetto. Quelli che partono dal lobo occipitaleprovocano disturbi visivi fino alla cecità, allucinazioni e convulsioni, mentre le neoplasie che interessano il lobo temporale si manifestano con disturbi dell’equilibrio e del senso dello spazio, incapacità a comprendere e svolgere comandi molto semplici, convulsioni e difficoltà o impossibilità di parlare.

Ti potrebbe anche interessare: “Michael vuole così”. Schumacher, finalmente parla la famiglia. La situazione