“Non è mia figlia”. Clamoroso, durissimo colpo per una vip: ecco chi è la star “disconosciuta” da quello che sinora pensavamo fosse il (molto famoso) padre…


 

Da tempo si diceva che O.J. Simpson fosse il vero padre di Khloe Kardashian. Ma sarebbe stato l’ex campione di football poi diventato attore (da anni in galera) a confidare all’ex guardia carceraria Jeffrey Felix la verità sulla vicenda. E l’agente l’ha subito riportata al New York Times.

 

(Continua dopo la foto)







E così alla fine si scopre come stanno davvero le cose. “Non l’avrei mai potuto fare al mio amico Bob Kardashian (che è stato l’avvocato di Simpson, ndr). E non avrei mai toccato Kris Jenner”, così avrebbe detto a Felix. Che aggiunge: “Me l’ha raccontato OJ. Ha finito per confidarsi con me, mi ha detto ‘sei come un fratello per me’”. Il padre biologico di Khloe, come ricorda Gossipblog, ha assistito Simpson nell’epocale processo per l’omicidio dell’ex moglie Nicole Brown Simpson e del suo amante, Ronald Goldman. Nel 2012 sono nate le speculazioni su questa storia, dal diretto interessato mai smentita. Fino ad oggi.

 

(Continua dopo la foto)




All’epoca Kris cercò persino di convincere la figlia a fare un test di paternità, ovviamente sempre sotto l’occhio attento delle telecamere di “Al passo con i Kardashian”, con il gossip che si fece assordante. Persino Lionel Richie venne da alcuni etichettato come il padre biologico della Kardashian, con il cantante costretto ad intervenire per negare il tutto: “Sono come se fossero i miei figli, sono cresciuti in casa mia ma no, non solo il loro papà”, aveva detto Richie. E non lo è neanche O.J. Simpson.

Ti potrebbe interessare anche: Belle sì, ma con il bisturi: ecco il video (clamoroso) che mostra tutti i cambiamenti delle sorelle Kardashian. Non crederete ai vostri occhi…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it