“Che brutta situazione, mi sento a disagio”. Belen l’abbiamo vista in tutti i modi possibili, ma in questa “veste” mai. Eppure è costretta a farlo…


 

“Che brutta situazione, mi sento a disagio come se avessi fatto qualcosa”. Lo ha detto in aula Belen Rodriguez, ascoltata come testimone a Milano nel processo a carico dell’ex direttore di Italia 1, Luca Tiraboschi, dell’autore e regista delle ”Iene” Davide Parenti, del giornalista Filippo Roma, delle showgirl Elenoire Casalegno e Vanessa Incontrada e dei cantanti Gigi D’Alessio e Anna Tatangelo, tutti accusati di diffamazione.

(Continua a leggere dopo la foto)




A presentare la querela è stato l’editore Cairo, proprietario delle riviste Nuovo e Diva e Donna, perché nel corso di alcune puntate, il programma aveva insinuato dei dubbi sulla veridicità di alcune interviste apparse sui settimanali.

La showgirl è stata interrogata oggi nel Palazzo di giustizia di Milano perché più volte ha sostenuto di non aver mai rilasciato alcune dichiarazioni scritte proprio da Diva e Donna dopo alcune interviste. Belen, che è apparsa infastidita dalla presenza di giornalisti, non ha dato il consenso a essere ripresa e fotografata in aula.

Belen escort (per fiction) fa impazzire tutti