È ubriaco e quando vede che una fan gli sta scattando delle foto si infuria. Così le strappa il telefono dalle mani e lo lancia sul pavimento (distruggendolo). Lui, che non è uno qualsiasi, viene bloccato e cacciato dalla sicurezza… Che figuraccia!


 

Charlie Sheen, l’attore 50enne più volte finito in riabilitazione per abuso di droghe e alcol, è stato cacciato dall’Hennessey’s Tavern, un bar situato a Dana Point, in California, per aver danneggiato il cellulare di una donna. Stando alle ricostruzioni del portale TMZ, avrebbe infatti strappato lo smartphone dalle mani della fan che lo stava riprendendo e, dopo un diverbio, è stato allontanato dagli addetti alla security.

All’uscita del locale l’attore di Platoon, ancora visibilmente ubriaco, si è fermato a discutere con l’addetto alla sicurezza del locale, stringendogli la mano per come ha svolto il suo lavoro.

Sheen non è nuovo ai problemi con droghe e alcol e, infatti, in passato ha visitato in volte centri di riabilitazione per disintossicarsi dalle sue dipendenze.

26enne ubriaco si mette al volante e sbatte contro un muro. All’arrivo della polizia si giustifica in un modo che lascia gli agenti senza parole. E lui diventa celebre in tutto il mondo per l’assurdità della sua (spassose) giustificazione

Clicca per guardare il video