Chef Rubio, ai fornelli è incontenibile, ma sotto le lenzuola… ”Quella volta che lei mi chiese…”


 

In realtà si chiama Gabriele Rubini ma a tutti è noto come Chef Rubio. Intervistato dal settimanale Panorama, l’amatissimo volto del canale DMAX ha parlato dell suo rapporto con la sessualità raccontando un aneddoto molto particolare della sua vita sotto le lenzuola: una volta una donna gli chiese di picchiarla.

(Continua a leggere dopo la foto)








”Nessuna donna mi ha mai detto ‘impanami’ o ‘marinami’ – ha detto – . Invece mi sono trovato nella situazione Carlo Verdone, con lei che sul più bello, ti guarda negli occhi come se ti stesse dicendo ‘sposami’ e invece ti fa ‘picchiami!’. E a quel punto tu che fai? Niente, la lasci nel suo brodo. Io sono fatto così: o faccio l’amore oppure picchio, le due cose insieme non riesco a farle. E ho sempre trovato rivoltante l’idea di trasformare un corpo in un oggetto su cui sfogare pulsioni: meglio prendersi una bambola gonfiabile, allora. E non mi piacciono nemmeno le situazioni passive, come l’idea di essere legato a letto: mi verrebbe da spaccare la spalliera per liberarmi, anche perché non riesco mai a stare fermo, durante il sesso”.

Per Chef Rubio la cosa che ama di più nelle donne è l’odore della pelle, il modo in cui cambia nel corso della giornata. Questa è la sua unica perversione. Quanto alle tattiche di rimorchio, invece, ha rivelato: ”Non mi piace inseguire. Sono uno che aspetta nella tana. Le mie fantasie sono uniche. Ti vedo, e penso a cosa mi piacerebbe fare con te”.

Potrebbe anche interessarti:  Sesso, la passione si spegne con il tempo? No! Ecco quando risorge lo stallone che è in te

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it