“Io, Malena e quella straordinaria notte di sesso”. Parola di Vittorio Sgarbi: il critico d’arte lo confessa a ‘La zanzara’, ma qualcosa sembra non reggere nel suo racconto, e così dopo poco arriva la verità ed è lo stesso Sgarbi a vuotare il sacco


 

Ci mancava quest’altra bomba in piena estate. “Eravamo a Garda, sul lago. Con me c’era la pornostar Malena e un’altra ragazza…”. Il racconto esce dalla bocca di Vittorio Sgarbi che, nella trasmissione radiofonica ‘La Zanzara’ in onda su Radio 24, ha raccontato una notte di passione con la pornostar sostenuta da Rocco Siffredi. Senza peli sulla lingua, come è suo solito: “Posso dire questo che quando un uomo di mondo sta con una pornostar può dare lezioni e anche prenderle, può insegnare e anche imparare delle cose. In questo caso io le ho dato delle nozioni che non aveva, nella materia in cui lei è specialista, il pompino”. Tutto abbastanza chiaro, no? Il racconto, poi, è proseguito con tutti i dettagli del caso che hanno fatto la gioia dei radioascoltatori e che hanno subito smosso le solite polemiche: “Alcune ragazze pensano di fare le spiritose quando si avvicinano al tuo membro e iniziano a leccarlo come un gelato, ma dimostrano solo pigrizia e inadempienza. Invece Malena si è applicata come un bambino col suo succhiotto per tre ore e mezza… Una grande prova di amore e di attenzione”. (Continua a leggere dopo la foto)







“Dunque sono stato elemento passivo per una cosa che lei non ha mai fatto per questa durata, perché nei film porno al massimo la fellatio può durare un quarto d’ora. Nel mio caso, Malena lo ha messo a mollo e tenuto in quelle condizioni per tre ore e mezza. Ha dato prova di sensibilità estrema, ricerca dell’anima, che si trova soprattutto nei pertugi. Si è sentita l’applicazione, l’amore. E poi c’era un’altra ragazza, c’era l’elemento lesbico. Una ragazza giovane, ed io sono per la formazione della giovane donna”. Apriti cielo, cioè quello che alla fine a Sgarbi piace fare: provocare e dissacrare. Perché poi, infatti, arriva presto la smentita col critico d’arte che racconta la verità su quella notte. (Continua a leggere dopo le foto e il video)





 

“Con la pornostar Malena non c’è stato nulla. Ho solo voluto prendermi gioco dei guardoni come Cruciani. Il mondo è pieno di gente malata che non riesce a sentire l’amore… Una sera sei a Garda davanti a un lago bellissimo e parli del concetto di bellezza. Sei con una gentile e timida pornostar che ti dice anche perché ha fatto quella scelta. Poi arriva Cruciani che ti interroga. Lui è l’escluso dall’amore, dal piacere… poi ti chiama e ti chiede ‘com’è andata?’. Ti ho preso per il culo. Malena è andata a dormire ne suo albergo. Quello che ho detto non era vero, era il sogno perché tu potessi eccitarsi, sfigato”.

 

Ti potrebbe interessare anche: ”Ecco le prime foto”. Rocco Siffredi e Malena alla riscossa. Ospite a ”Pomeriggio Cinque”, l’ex naufraga dell’Isola dei Famosi (e stella del mondo del porno) dà la notizia e mostra le prime immagini vietate ai minori

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it