“Sono nati!”. Grande festa a casa di George Clooney e Amal Alamuddin: i gemellini sono venuti al mondo: “Entrambi sono felici, sani e stanno bene”. E sappiamo anche i nomi… bellissimi!


 

Alla fine sono nati, i genellini Clooney sono venuti al mondo nella mattina del 6 giugno. Come sapevamo si tratta di un maschietto e di una femminuccia e si chiamano Ella e Alexander. A rendere noto il lieto evento è stato il portavoce dell’attore Stan Rosenfield che ha precisato: “entrambi sono felici, sani e stanno bene”. Poi ha aggiunto, scherzando: “George è sedato e dovrebbe riprendersi in pochi giorni”. Pochi giorni fa l’attore avrebbe dovuto ritirare un premio  per le iniziative umanitarie a Yeveran, in Armenia e ha inviato al suo posto un video. Nella breve clip Clooney spiegava: “Mi sarebbe piaciuto veramente esserci ma se nascono i miei gemelli mentre sono lontano mia moglie non mi fa più tornare a casa”. La coppia è sposata dal 2014, tutti ricorderanno le nozze da favola a Venezia, e fino ad oggi avevano in famiglia soltanto due cagnolini salvati dal canile Millie e Lou. In una delle prime interviste rilasciate dall’attore sul tema della paternità Clooney aveva rivelato: “All’inizio i miei amici, saputa la notizia, mi hanno rassicurato, poi tra loro è sceso il silenzio”. (Continua a leggere dopo la foto)







Poi l’attore hollywoodiano ha proseguito: “Allora hanno cominciato a fare il verso di un bambino che piange e siamo tutti scoppiati a ridere”. Clooney, che si era detto emozionato ma non spaventato dalla sua non giovanissima età, aveva raccontato di ispirarsi a Jean-Paul Belmondo, diventato padre a 70 anni: “Per cui mi sento un po’ meglio al pensiero che avrò solo 56 anni alla nascita dei miei bambini”. L’ultimo tappeto rosso di Amal durante la gravidanza era stata a febbraio durante i César, gli Oscar francesi, in cui Clooney era stato premiato con un riconoscimento alla carriera. (Continua a leggere dopo le foto)





 

Ma l’avvocato Amal Alamuddin non è andata in maternità tanto presto, ha continuato fino a pochi mesi fa il suo impegno legale e umanitario; a fine marzo infatti aveva partecipato alla Chatham House di Londra per un discorso sui crimini di guerra in Iraq e Afghanistan, mentre pochi giorni prima aveva parlato alle Nazioni Unite sul tema del genocidio dell’Isis in Iraq.

Ti potrebbe interessare anche: Indiscrezione-bomba su George Clooney e Amal: “Ecco cosa sta succedendo nella loro lussuosissima casa”. E se eravate curiosi sul sesso dei gemelli, a svelare tutto ci ha pensato un’amica speciale e sui nomi… ci ha pensato il bel papà a dire la sua

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it