Attrice e modella italiana tre le più belle, con i suoi occhi e le sue curve ha fatto innamorare parecchi uomini (anche famosi). Ma ci credete che da “piccolo” era così? Non vi pare possibile, ma invece è così: era un bambino dolce e con le guanciotte


 

Guardando questa splendida bionda sembra impossibile, eppure Vittoria Schisano un tempo era un uomo. La sua è una vicenda intensa e di sofferenza, sfociata finalmente nella felicità. Vederla nei panni del piccolo Giuseppe fa tenerezza. C’è chi nasce nel corpo sbagliato e decide di fare un intenso percorso di transizione per poi diventare, a tutti gli effetti, una bellissima donna. Orgogliosa della sua storia, l’attrice partenopea, ha deciso di raccontarla in un libro di 180 pagine dal titolo ‘La Vittoria che nessuno sa’ e, al grido di “non chiamatemi più trans”, dove si racconta come non ha davvero fatto mai. Vittoria negli sorsi giorni è stata ospite di Barbara D’Urso e nel corso dell’intervista con grande simpatia ha raccontato la sua vicenda. Poi, ha anche raccontato di un incontro fondamentale: quello con Alessandro Cecchi Paone, con cui ha avuto una relazione, quando si chiamava ancora Giuseppe. Fu proprio il conduttore tv a farle capire che lei era una donna e che avrebbe dovuto iniziare a pensare a se stessa diversamente. Da quel momento per la modella è cambiato tutto e la sua vita è diventata realmente come l’aveva sempre desiderata. Così nasce il suo libro: una vera rivincita. (Continua a leggere dopo la foto)






“È un libro scritto per le donne – ha detto Vittoria – perché solo ora che sono donna a tutti gli effetti sento di essere forte, e di avere gli attributi”. Attrice e modella ed ora anche scrittrice, nel libro ‘La Vittoria che nessuno sa’(Sperling&Kupfer, euro 17,90), l’ex transgender napoletana racconta con schiettezza e senza filtri il percorso di transizione che l’ha portata a cambiare la sua identità da uomo a donna, “anche se uomo non mi ci sono mai sentita”.”Molti uomini – rivela – si sentono intimiditi da me. Io però, dopo aver fatto capire con gli sguardi che sono interessata, non vado avanti: io sono la donna, l’uomo sei tu”.

(Continua a leggere dopo le foto)








 

Vittoria, che non ama essere definita ‘transgender’: “non voglio sembrare snob, o la ‘principessa sul pisello’, ma credo che sia un termine riferibile a chi è ancora nella fase di transizione, quando l’hai finito sei donna a tutti gli effetti”. L’attrice ha anche raccontato i momenti più duri della sua vita: “Sono stati due – ha detto – quello in cui ho dovuto ammettere la verità a me stessa, e quello in cui è morto mio padre, perché quando sono diventata davvero donna è stato come sentirsi di nuovo orfana”. Oggi, Vittoria è finalmente felice e serena: la sua è la vita che voleva.

Ti potrebbe interessare anche: “Quando ero Giuseppe, stavo con lui: è un vero maschio!”. Rivelazione choc di Vittoria Schisano sul famoso conduttore della tv. Per la prima volta la modella trans svela il nome e quel dettaglio inedito. Più di qualcuno è rimasto di stucco

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it