Alessandra Mastronardi e i drammatici retroscena della sua vita: “Lasciatemi vivere felice”


 

Avete presente I Cesaroni? Bene. Quindi avrete presente anche Alessandra Mastronardi. L’attrice, in una lunga intervista a Grazia, ha parlato della sua vita privata raccontando per esempio che è legata all’attore Liam MacMahon, che ha conosciuto sul set del film “Titanic – Nascita di una leggenda”.

 

(Continua a leggere dopo la foto)



Tutto rose e fiori ma ora qualcosa è cambiato: “Dopo tanti anni di andirivieni continui – io vivo a Roma, lui a Londra – ci siamo dati un ultimatum. Andare avanti così è faticoso, dobbiamo prendere una decisione. O si costruisce qualcosa di duraturo o ci si lascia. Ora siamo in pausa. Vedremo. Sono una che rimugina a lungo, ma una volta presa una decisione non torno più indietro”. “Vorrei essere più serena” dice l’attrice che, dalle amiche, viene amorevolmente chiamata la regina del dramma. Ma in fondo ha le sue ragioni. La sua vita, infatti, non è stata semplice, anzi: “Uno stalker ha perseguitato mia sorella e ha minacciato di morte mia madre” ha confessato durante l’intervista. E ha aggiunto: “A ferirmi di più, è il fatto che quella persona, un ragazzo di nemmeno 30 anni, all’inizio cercava me: non trovandomi in casa dei miei genitori a Napoli, dove da tempo non abito più, si è accanito su Gabriella, che ha solo 24 anni e non sa difendersi. È arrivato a minacciare di morte mia madre Rosaria. Non sa quanto ho sofferto, mi sono sentita in colpa per essere la causa indiretta della persecuzione. Spero che venga aiutato. Ha bisogno di cure psichiatriche”.