”Ci sono donne…”. Daniela Santanchè asfaltata. Dopo aver fregato il marito alla migliore amica (Patrizia D’Asburgo) arriva la super vendetta. Le parole della ”cornuta” la distruggono


 

Il suo sogno si era avverato nel 2003, il 29 marzo, quando ha detto sì a Dimitri Kunz D’Asburgo Lorena . Patrizia Groppelli , segno zodiacale gemelli, è stata per anni principessa, e da lui aveva preso il cognome: Patrizia D’Asburgo Lorena era diventato il suo nome. Proveniente da una facoltosa famiglia milanese, ha studiato dalle Orsoline e completato l’iter a Miami con una laurea in Marketing, la favola della principessa si è sgretolata in poche ore dopo aver scoperto che la sua migliore amica (Daniela Santanchè) se la faceva con il suo principe. Da allora per lei sono stati mesi difficili. Patrizia ha ritrovato la felicità accanto ad Alessandro Sallusti, direttore del Il Giornale ma anche ex compagno della Santanchè. Sì, un vero intreccio degno della soap ”Beautiful” quella che ha investito il quartetto di ormai ex amici. Ora Patrizia Groppelli spiega su Chi la decisione di abbandonare il cognome dell’ex marito, d’Asburgo Lorena, “che mi identifica nel mio lavoro e mi spetterebbe di diritto, almeno fino a sentenza definitiva di divorzio e probabilmente anche dopo”. “Non più principessa”, aggiunge, “ma semplicemente come sempre la vostra Pat”. (Continua a leggere dopo la foto)







Bene, ma è tutto quello che precede queste righe a far fischiare le orecchie a Daniela Santanchè, l’amica che con il passare del tempo ha intrecciato una relazione con il bel Dimitri. Le parole recitate dalla Groppelli suonano infatti come una frecciatina nei suoi confronti. Nata Daniela Garnero, la parlamentare sposa il chirurgo Paolo Santanchè e dopo il divorzio mantiene il cognome con cui è diventata famosa.

(Continua a leggere dopo le foto)






 



 

“Entriamo nel 2017, a testa alta, senza ipocrisie o furbizie. – spiega la Groppelli dalle pagine di Chi – E siccome: … ci sono uomini che non hanno onore e danno un prezzo al loro cognome, chiedendo soldi per concederlo o per lasciarlo, come fosse un’auto usata; ci sono donne che odiano altre donne al punto da tormentare il proprio uomo per ottenere l’esclusiva di un cognome non loro; ci sono donne che comperano il cognome dall’uomo, come una crema di bellezza, rinnegando così la propria famiglia e le radici; ci sono donne, tante, che valgono per quello che sono indipendentemente dal cognome; ci sono altrettante donne che danno al cognome il senso di un legame indissolubile, che sia quello del padre o del marito; e ci sono donne che non possono guardarsi allo specchio con serenità, non solo per le rughe (e io non vorrei mai essere tra queste)”.

Che fisico! Dopo l’addio ad Alessandro Sallusti, Daniela Santanchè e il suo principe sono definitivamente usciti allo scoperto. Eccoli beccati al mare: tra coccole, baci e sguardi dolci il costume scivola e via e voilà, tutto in mostra

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it