Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
bollette raddoppiate corrente italia

“Ecco gli aumenti pesantissimi”. Caro bollette, le cifre salate rispetto allo scorso anno

  • Economia

Arrivano le prime bollette dopo gli aumenti anticipati dallo stato. Le reazioni degli utenti sono tragiche. Come abbiamo già spiegato, il costo dell’energia è praticamente raddoppiato. E così anche le bollette bimestrali hanno subito un aumento considerevole. Alcuni dicono che addirittura, i conti sono più che raddoppiati, rispetto alle stesse bollette dello scorso anno. “Il caro energia sta diventando drammatico per le famiglie e le imprese italiane con aumenti mai registrati negli ultimi anni. Se consideriamo i dati relativi agli aggiornamenti dei prezzi di riferimento dell’Arera, le famiglie stanno ricevendo una bolletta doppia rispetto allo scorso anno”, ha dichiarato Marco Vignola, responsabile Energia di consumatori.it.

E ancora: “La luce – ha spiegato – per la famiglia tipo nel mercato di tutela, nel primo trimestre 2022 è aumentata del 55% rispetto al quarto trimestre 2021, ma addirittura del 129,5% rispetto ad un anno fa, al primo trimestre 2021, mentre il gas è salito, rispettivamente, del 41,8% e del 94,3%. Insomma – sottolinea il responsabile di consumatori.it – le bollette in un anno sono più che raddoppiate per la luce, 2,3 volte e quasi raddoppiate per il gas, 1,94 volte.


Bollette raddoppiate in un anno

Ovviamente la spesa finale è determinata dai volumi di consumo, ma di certo si tratta di aumenti che superano per il consumatore domestico tipo i 1000 euro all’anno”. Per il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, “il caro energia senza precedenti è insostenibile per il settore del terziario, già allo stremo per la pandemia”.

bollette raddoppiate corrente italia

E ancora Sangalli sul caro bollette: “Chiediamo al governo maggiori sostegni per le imprese più colpite dalla crisi, riducendo, nello stesso tempo, l’Iva su bolletta elettrica e carburanti. Serve, inoltre, un deciso cambio di passo nella politica energetica con misure strutturali per ridurre la dipendenza dalle forniture estere”.

bollette raddoppiate corrente italia

Servono interventi sulla fiscalità energetica a favore delle imprese del terziario di mercato, come la riduzione dal 22% al 10% dell’aliquota Iva sulle bollette elettriche – allineandola così a quella già prevista per gli altri settori produttivi e per le famiglie – e del peso di accise ed Iva sui carburanti.