“Vergogna, poi dite di non avere un euro”. Fila spaventosa (in zona rossa) e il motivo è assurdo. Polemica immediata. E succede di tutto


Quella che vi stiamo per mostrare sono le lunghe file davanti ai negozi di clienti in attesa di acquistare il nuovo iPhone 12. Tra i tanti anche Gianluigi Nuzzi, giornalista e conduttore di Quarto Grado, che ha rilanciato su Twitter una serie di foto scattate a Napoli con il commento: “Non cambieremo mai”. “Spiegatemi come si può verificare tutto ciò per iPhone 12 per un costo di 1200 euro. Questo avviene a Napoli e magari poi chiedono i sussidi dello stato!!!”, si legge nel post rilanciato da Nuzzi.

Ma non c’era la zona rossa? Sono scatti che fanno indignare, poco ma sicuro. Le tante categorie in difficoltà, un sistema economico che cade a pezzi e poi queste scene assurde. “Ecco a questi gli farei la patrimoniale. Se la meritano perché ai tempi della Pandemia fare la fila per un pezzo di ferro è da arresto”; “Anch’io ho visto queste file alla Apple e c’erano tante persone certamente non ricche… (Continua a leggere dopo la foto)






E ancora: “Lo status symbol è più importante di avere il frigo ben fornito, a quanto pare… e poi chiedono i sussidi. Ridicolo!!!”; “La Playstation 5 esce domani le prevendite è sold out da tempo”, scrivono gli utenti indignati. Anche Andrea Scanzi, giornalista del Fatto Quotidiano, ha condannato l’episodio. (Continua a leggere dopo la foto)






Scrive: “La fila per l’iPhone 12 a Napoli (regione rossa…) dentro una pandemia. Non abbiamo speranze”. “A prescindere che fare una fila del genere per un telefono da 1200 euro è una cazzata a Napoli, a Milano, a Roma e così via, ma vorrei ricordare al giornalaio che mette questi post, che a Napoli solo la città fa 1 milione di abitanti e tra questi ci sono tanti che possono permettersi di pagarti lautamente”. (Continua a leggere dopo la foto)



 


E conclude: “Questa è Napoli e non Kandahar”. Un altro utente: “Non ho capito a Napoli so tutti poveri e puzzolenti? Mo neanche il telefono possono comprarsi i napoletani?”. In effetti…

Ti potrebbe anche interessare: Covid, due regioni cambiano colore: si passa all’arancione. La data sembra decisa

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it