“Solo piume di qualità”. Moncler si difende, ma il titolo va giù in borsa


Dopo l’inchiesta realizzata da Report  sulla produzione dei piumini Moncler l’azienda reagisce con un comunicato. Ecco il testo: “Moncler utilizza solo piuma di alta qualità, acquistata da fornitori obbligati contrattualmente a garantire il rispetto dei principi a tutela degli animali, come riportato dal nostro Codice Etico, al punto 6.4. L’associazione del nome Moncler a pratiche illegali e vietate dal nostro codice etico, è impropria. I nostri fornitori di piuma sono tutti basati in Italia, Francia e Nord America”. Ma l’azienda già sta subendo cali in borsa.

(continua dopo la foto)








Moncler è in calo a Piazza Affari con i trader che citano l’inchiesta del programma Report sulla produzione dei piumini e dei giacconi del famoso brand di lusso. Poco dopo le 12,10 il titolo è in calo del 3,5% a fronte di un ribasso dell’1,3% dell’indice Ftse All Share. I volumi sono in linea alla media con circa 500.000 pezzi trattati a fronte di una media giornaliera delle ultime trenta sedute di 862.000 circa. Anche un broker italiano, citato dall’agenzia Reuters,  indica in Report  la causa del calo in borsa, effetto della pubblicità negativa al marchio, espondendo inoltre l’azienda al rischio di sensibilizzazione da parte di gruppo animalisti. Moncler oggi è inoltre oggetto di una revisione al ribasso di target price da parte di Exane Bnp Paribas (a 10,8 euro con rating confermato a “underperform”) nell’ambito di uno studio sul lusso in cui si evidenzia per il settore “una convergenza di elementi avversi di tipo strutturale, contingente e ciclico.

Choc, ecco cosa si nasconde dentro un piumino Moncler

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it