Rivoluzione Ikea. L’ultima decisione del colosso svedese è davvero inaspettata e manda su tutte le furie i clienti. Avete saputo cosa accadrà a breve? No, non vi piacerà affatto


 

Rivoluzione Ikea. “Vogliamo che tu sia felice col tuo acquisto, questo è il nostro motto”, era sempre stata questa la politica del colosso svedese che, però, ora, ha cambiato orientamento. In che senso? Nel senso che se fino a qualche tempo fa, tutti i clienti avevano il diritto di restituire e far sostituire mobili e altri a tempo indeterminato, ora non è più così. D’ora in avanti, infatti, il tempo per restituire un oggetto difettoso sarà un anno. Che, a pensarci bene, non è poi così poco tempo. Ma, rispetto all’eternità, un anno è praticamente nulla. 

Ovviamente, dopo l’annuncio, sui social è scoppiato il putiferio.

(Continua a leggere dopo la foto)

 



 

Sui media, online, nei social forum, è scoppiata la protesta. “Ikea ritira la sua promessa di felicità garantita”, ha scritto il giornale tedesco Die Welt. Ci ha messo il carico Handelsblatt (il ‘Sole 24ore’ tedesco) che, citando una cliente di Ikea, ha scritto: “Ci avete mentito con faccia tosta”. 

(Continua a leggere dopo la foto)

 


Insomma, la gente non è contenta della decisione del colosso svedese il quale, in tutta probabilità, non si aspettava una reazione simile. 

“Mobili e oggetti di arredamento sono merci con cui si vive ogni giorno, che vengono usate ogni giorno, per cucinare vivere o dormire”, è stata la risposta dell’Ikea. Che ha aggiunto: “oltre il 90 per cento delle richieste di sostituzione dell’acquisto ci arrivano entro meno di 90 giorni dall’acquisto stesso”. Ma gli utenti del web non sembrano soddisfatti dalla giustificazione e ci vanno giù pesanti con le critiche: “Wow, ci avete messo due anni a capire che nessuno restituisce un divano dopo dieci anni?”.
Tutto passa, specie per un gigante come Ikea. Ma la cosa che desta sospetti è che una decisione simile viene presa poco dopo il caso- dei milioni e milioni di cassettiere ritirate da circolazione vendita e produzione perché hanno provocato la morte di 6 bimbi.  

(Continua a leggere dopo la foto)

 


Ikea Italia specifica che per gli acquisti effettuati in Italia è in vigore il servizio “Cambio idea” che prevede 90 giorni di tempo per restituire il prodotto acquistato con lo scontrino e l’imballaggio originale. Tale garanzia è estesa a 6 mesi per i soci Ikea Family e Ikea Business. 

Non solo: a partire dal 22 agosto, Ikea Italia uniformerà le  procedure alla politica di resi del Gruppo Ikea a livello globale, proponendo a tutti i clienti un servizio “Cambio idea” ancor più generoso. In che consiste? All’inizio del nuovo anno commerciale, i clienti avranno un anno di tempo dalla data di acquisto per restituire i loro prodotti, senza l’obbligo di restituire l’imballaggio,. I mobili potranno essere restituiti anche se montati. 

Leggi anche: “Ikea coinvolta nell’inchiesta”. Accede il gas, l’esplosione e la palazzina distrutta. Dopo il drammatico incidente che ha ucciso due fratelli, arriva la clamorosa svolta