Il capo che tutti vorrebbero: dal Ceo dell’Admiral quasi 9 milioni di euro in regalo ai dipendenti della sua azienda in tutto il mondo


 

Un grazie da 7 milioni di sterline, questo il regalo che Henry Engelhardt, Ceo “uscente” del Gruppo internazionale Admiral (il suo marchio italiano è ConTe.it) e la moglie Diane, hanno donato a tutti gli 8.000 dipendenti distribuiti nel mondo. Un pensiero speciale che ha visto aumentare fino a 1.000 sterline in più la busta paga di ciascun membro dell’affermata multinazionale.

(continua dopo la foto)








Da sempre il boss del colosso assicurativo gallese ha deciso di investire nel fattore umano come caratteristica distintiva del proprio business e per chiudere in bellezza questi 25 anni di attività non ha esitato a ringraziare uno a uno tutti i membri del suo numeroso e variegato staff con un gesto concreto e che lascia il segno.

“Dire grazie a tutte le persone di Admiral che lavorano così duramente ogni giorno per rendere Admiral una Società di successo -ha dichiarato il Ceo di Admiral, Henry Engelhardt- è la cosa più importante che possiamo fare. Stiamo facendo questo dono in riconoscimento del duro lavoro e dello spirito di squadra che hanno decretato il successo di Admiral e hanno reso possibile la crescita da una start-up con un valore di 0 sterline ad una Società componente l’indice FTSE 100 per un valore ad oggi di 5 miliardi di sterline”.

“Sono orgoglioso di aver fatto parte del team di migliaia di persone che hanno creato un così grande business e un “Great Place to Work”. Mia moglie ed io vogliamo solamente dire un sincero grazie a tutte le persone di Admiral”, ha concluso Henry Engelhardt.

La notizia della donazione ha colto di sorpresa tutto lo staff e in modo particolare quello di ConTe.it, brand italiano del Gruppo, che per ringraziare Henry e Diane del generoso “pensiero” ha inviato loro una serie di video, foto, email e striscioni.

Anche per questo Admiral e ConTe.it sono fra i migliori dei Best Place to Work, in Italia e nel mondo.




 

Caffeina news by AdnKronos

www.adnkronos.com

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it