Trasformazione Digitale: costruisci la tua presenza sul web nel modo giusto


La Trasformazione Digitale ha portato ad un insieme di mutamenti che hanno coinvolto sia la vita quotidiana sia il mondo delle imprese. Oggi si parla di mercato 4.0 e, alle nuove tecnologie, si sono aggiunti cambiamenti culturali, organizzativi, sociali, manageriali e tanti altri. Parliamo, quindi, di un’evoluzione epocale in cui siamo tutti compresi e che ha modificato il modo stesso di fare business. Accogliere l’innovazione è indispensabile per le aziende, ma per avere davvero dei vantaggi è necessario essere a conoscenza delle modalità con cui sfruttare tutte le innovazioni portate dalla trasformazione digitale. Non sono sufficienti solo degli investimenti di istinto in tecnologie all’avanguardia, ma è indispensabile un piano di gestione e di organizzazione che comprenda una molteplicità di aspetti.

Come nel caso di Nextre Engineering, una piccola-media impresa di Milano che da oltre 15 anni si occupa di sviluppo software, consulenza IT (Tecnologia dell’informazione) e, adesso, di digital marketing. Nel maggio 2017 la conduzione di Nextre è stata presa da Mirko Cuneo, imprenditore ed esperto nel settore del digitale. La visione di Mirko Cuneo, proiettata verso il futuro, ha permesso all’azienda di crescere velocemente e di ingrandire il proprio organico.







Scopriamo di più su Mirko Cuneo e sulla sua storia

Il mio percorso lavorativo è iniziato quando ero ancora un ragazzo. Sono sempre stato attratto dal mondo dell’imprenditoria e dalle nuove tecnologie. Infatti, all’età di 20 anni ho dato vita alla mia prima attività che si occupava della vendita online di prodotti Home Fitness. Questa esperienza mi ha permesso di affinare le mie capacità nel mondo dell’IT e del digitale, oltre che come imprenditore. Il mio punto di forza è sempre stato non fermarmi di fronte agli ostacoli: la formazione personale mi ha aiutato molto in questo. Se ci sono cose che non so mi informo e mi formo affinché mi diventino famigliari ed è lo stesso approccio che consiglio ai miei clienti. Non si può pretendere di avere una conoscenza a tutto tondo su ogni cosa, ma se hai un’attività è necessario fare in modo di imparare sempre cose nuove e trovare il modo opportuno di applicarle.

Sono diventato CEO di Nextre Engineering nel maggio 2017, quando l’azienda era ancora formata da 5 persone. In un secondo momento sono stato affiancato da due personalità talentuose: Moreno Mazzoni, l’attuale CIO e CTO, e Fabrizio Caiani, il nostro COO e direttore delle vendite.

Ci occupiamo di sviluppo e-commerce e siti web, di consulenza in ambito IT e progettazione di strategie di digital marketing per coloro che vogliono far crescere la propria attività grazie al web. Essere imprenditore significa cavalcare l’onda delle novità che la tua epoca ti offre, oggi si tratta del grande mondo della tecnologia e del digitale. Non è facile dominare tutto ciò che compete la trasformazione digitale e non sempre è un processo intuitivo o immediato. Anzi, richiede di saper tenere le redini di una varietà di aspetti. Chi non riesce a dominare il processo digitalizzazione, purtroppo, rischia di venire escluso dal mercato attuale.




Dunque è reale la necessità di svoltare verso il digitale?

Io mi sento di dire, assolutamente sì. Non solo per le grandi imprese, che sono ovviamente già molto avanti per le maggiori disponibilità di risorse economiche e umane, ma anche per le piccole e medie imprese locali. Il digitale è un trend in continua evoluzione in tutto il mondo e anche in Italia, ma le nostre imprese sono indietro rispetto al panorama internazionale. Più della metà della popolazione mondiale è presente sul web: le persone fanno sempre più acquisti online, oltre ad informarsi, comunicare, effettuare prenotazioni e tanto altro. Internet è diventato il punto di riferimento per tutti noi. Anche se un amico ci consiglia un locale noi siamo subito con il telefono in mano pronti a cercarlo su Google. Insomma non mi stanco di dire che se non si è presenti sul web e se gli altri non lo sanno, è un po’ come non esistere. Per questo ritengo che sia necessario per le imprese capire i meccanismi della trasformazione digitale e investire nel modo giusto per compiere il passo decisivo verso il digital. Io stesso ho preso in mano Nextre e le ho dato una diversa impostazione gestionale e organizzativa, facendo nascere al suo interno due anime distinte, ma complementari, per renderla maggiormente pronta al nuovo mercato.

Quali servizi e vantaggi offre Nextre per differenziarsi dai competitor?

Nextre nasce come azienda nel settore IT, ma oggi parlo di due anime perché, a fianco di quella originaria legata all’Engineering, quindi allo sviluppo software, ho voluto dare vita anche alla parte legata ai servizi dell’online marketing. Stiamo crescendo in fretta con entrambe queste parti. Infatti, a maggio 2017 Nextre contava 5 persone in organico, mentre ad oggi abbiamo superato la soglia dei 90. La nostra caratteristica principale è che essendo una piccola-media impresa siamo già abbastanza grandi e strutturati internamente per poter fornire ai nostri clienti un servizio completo. Questo comprende la parte di programmazione, per esempio del sito web di un’attività, e la sua conseguente promozione attraverso i canali di digital marketing. I clienti si rivolgono a noi proprio per la possibilità che diamo di affrontare insieme un percorso a tutto tondo volto all’evoluzione della loro realtà. In Nextre seguiamo i progetti dei clienti dalla fase della realizzazione e dell’avvio, fino al suo progresso nel tempo. Aiutiamo anche altre PMI ad affrontare al meglio il processo di trasformazione digitale. Credo che noi possiamo offrire il giusto supporto grazie all’esperienza fatta direttamente con la nostra azienda. Infatti, percorsi simili facilitano la comprensione reciproca e la comunicazione sia personale che imprenditoriale. Io so quali ostacoli si possono riscontrare nel percorso verso la trasformazione digitale e posso dire quali sono i modi migliori per superarli senza perdere tempo. Inoltre, la digitalizzazione non prevede modelli standardizzati che possono essere applicati a tutte le situazioni. Ogni impresa ha la propria anima e le proprie caratteristiche specifiche ed è importante delineare un piano di azione che rispetti e valorizzi queste peculiarità.

Grazie a Mirko Cuneo. Un’ultima domanda: quali sono i progetti per il futuro?

Gli obiettivi e i progetti futuri di certo non mancano. Siamo sempre attenti all’innovazione e a tutte le tendenze che ci permettono di fare sempre al meglio il nostro lavoro. Il desiderio è ancora quello di crescere e allargare la famiglia di Nextre, anche per permettere nuove assunzioni e dare possibilità ai giovani che vogliono dedicarsi a questa professione. La nostra missione è quella di portare la trasformazione digitale all’interno delle imprese italiane che sono ancore frenate di fronte a questo cambiamento. Il mio desiderio è di portare in Nextre progetti sempre più sfidanti che ci consentano di continuare a fare esperienza nei settori IT e digital. L’obiettivo è di restare sempre aggiornati per offrire ai nostri clienti tutti i servizi fondamentali alle modalità di comunicazione presenti e future.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it