Ryanair, nuovo regolamento bagagli: da novembre cambia tutto


Ryanair cambia le regole sui bagagli: dal 1 novembre entra in vigore il nuovo regolamento. Ma questi sono giorni caldissimi per la compagnia aera leader del settore low-cost: l’azienda chiude il primo semestre con utili dopo le imposte in calo del 7% a 1,20 miliardi di euro (escludendo dal conteggio le perdite di Laudamotion). “Le tariffe medie sono diminuite del 3% a causa dell’eccesso di capacità in Europa – si legge in una nota –  mentre gli scioperi dei controllori di volo e la penuria di personale hanno causato un picco nelle cancellazioni delle tariffe più alte, dei voli del fine settimana. In sostanza, il caro-carburante, e le spese più alte per personale ed indennizzi hanno compensato la forte crescita dei ricavi ancillari”. Inoltre, Ryanair evidenzia come sia in attesa: “Una perdita di 150 milioni di euro nonostante nonostante 3 milioni di passeggeri attesi per quest’anno a causa dei costi di start up”.

Ryanair conta di “migliorare il controllo dei costi, la copertura del carburante e la gestione della flotta, che offriranno ricavi notevolmente più elevati e costi molto più bassi l’anno prossimo, quando la compagnia aerea si avvia verso il pareggio nel suo secondo anno di attività”. (Continua a leggere dopo la foto)




Ma dicevamo del nuovo regolamento bagagli di Ryanair a partire dal 1 novembre 2018.  I passeggeri che non hanno acquistato l’imbarco prioritario e che desiderano portare un bagaglio a mano grande da 10 kg (trolley) dovranno acquistare il bagaglio registrato da 10kg. Se il bagaglio verrà acquistato al momento della prenotazione iniziale il costo sarà di €8, altrimenti, se aggiunto successivamente alla prenotazione (fino a 40 minuti prima dell’orario di partenza previsto) il costo sarà di €10. Il bagaglio registrato da 10kg dovrà essere depositato al banco consegna bagagli prima di passare il controllo di sicurezza. (Continua a leggere dopo la foto)



I passeggeri che non hanno aggiunto alla prenotazione il bagaglio a mano da 10kg registrato possono acquistarlo direttamente in aeroporto: se acquistato al banco deposito bagagli, il costo sarà di €20, altrimenti, se acquistato al gate di imbarco, il costo sarà di €25. Il bagaglio a mano grande registrato potrà essere ritirato nell’area di recupero bagagli all’aeroporto di destinazione. Cosa cambia, dunque, per chi viaggia con Ryanair a partire dal 1 novembre 2018? I clienti che non hanno acquistato l’Imbarco Prioritario potranno portare in cabina solo 1 bagaglio a mano gratuito (il più piccolo) e non ci sarà la possibilità di stivare gratuitamente bagagli al gate. Solo i clienti che hanno acquistato l’Imbarco Prioritario potranno continuare a portare a bordo gratuitamente due bagagli (1 bagaglio più piccolo + 1 trolley). (Continua a leggere dopo la foto)


 

Ma quali sono i benefici di questa scelta aziendale di Ryanair? Secondo la compagnia aerea così si potrà avere una diminuzione dei ritardi dei voli e più economiche opzioni riguardanti i bagagli registrati. Ulteriori vantaggi per i passeggeri saranno la possibilità di portare più liquidi nel bagaglio a mano registrato da 10 kg e di poter camminare verso il gate di imbarco a “mani libere”. Sono circa 100 i trolley che possono essere posizionati nelle cappelliere, per i clienti che hanno acquistato l”Imbarco Prioritario’, limitato a 95 clienti per volo (su 189 ospiti). Per quanto riguarda i neonati, inoltre, i genitori che viaggiano con un bimbo sotto i 2 anni possono portare gratuitamente una borsa extra piccola, da 5 kg. Infine, le attrezzature mediche possono essere portate a bordo gratis, previa autorizzazione da parte del team di assistenza speciale.

Leggi anche: 

Massimo Giletti, dimagrito per amore: “Ho perso 4 chili, grazie a ‘lei’…”