Canone Rai, ecco quando non pagarlo (e il modulo per l’esenzione)


 

Rivoluzione per quanto riguarda il canone Rai: da quest’anno, sarà inserito insieme alla bolletta elettrica, con il primo addebito in arrivo a luglio e una cifra da pagare pari a 70 euro. Ecco come fata per evitare la tassa.

(Continua a leggere dopo la foto)



 

Con l’entrata in vigore della Legge di Stabilità, il canone passerà a 100 euro (non più 113) e sarà possibile pagarlo in 10 rate. In caso non siate tra i possessori di apparecchi televisivi, è necessario presentare regolare disdetta, con lettera raccomandata all’Agenzia delle Entrate di Torino. In alternativa potete presentarvi in un qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate portando con sé un apposito modulo compilato su un sito Internet. Meglio affrettarsi, e fare tutto prima della data di scadenza.

Clicca qui per accedere al modulo

La dichiarazione vale solo per l’anno nel quale viene presentata ed espone a responsabilità di carattere penale nel caso in cui venga dichiarato il falso. Un accorgimento del Governo che mira a scoraggiare i “furbetti” e ridurre il numero di esenzioni, con l’obiettivo di aumentare le entrate.

Canone in bolletta? Si paga due volte, anche sulle seconde case