Assorbenti, la proposta di legge: “Per le donne sono beni di prima necessità, ridurre l’Iva dal 22 al 4%”


 

Una proposta sicuramente destinata a far discutere: abbassare il prezzo degli assorbenti attraverso la riduzione dell’Iva. È la proposta dell’ex dem Pippo Civati, ora leader della nuova formazione Possibile. Intervistato dalla trasmissione radiofonica “Un giorno da pecora”, ha annunciato di aver depositato alla Camera una proposta di legge per abbassare l’Iva sugli assorbenti femminili dal 22 al 4%.

(continua dopo la foto)



“Non c’è nulla da ridere, non faccia il sessista”. Il deputato, che sembra aver preso molto sul serio la questione, spiega che la sua è una battaglia di civiltà perché “per una donna l’assorbente è un bene di prima necessità e per questo va equiparato ai beni di prima necessità”.

“Questa campagna – prosegue Civati – ha già avuto risultati in Francia e ne sta discutendo mezza Europa, è una questione di dignità”. E a chi lo sbeffeggia dice, a nome anche dei parlamentari vicini a lui che hanno sottoscritto la proposta di legge: “Noi siamo persone eleganti e gentili che però dicono delle cose rigorose. Penso sia una cosa che faccia risparmiare molti soldi a molte donne tutti i mesi”.

Assorbenti interni, 8 cose sbagliate che (quasi) tutte le donne che li usano fanno