Auto, attenti al certificato di proprietà, cambia tutto. Ecco le novità che ci semplificheranno (non poco) la vita


 

Addio al certificato di proprietà di autoveicoli nella sua versione cartacea, dal 5 ottobre si trasformerà in un codice, una password che connettendosi online darà accesso alle informazioni prima presenti nel libretto. È quanto si apprende da fonti a lavoro sull’operazione. La novità anticipa il dlgs di attuazione della riforma Madia, che porterà a documento unico con i dati sia di proprietà che di circolazione. Il processo di dematerializzazione, si legge sul Secolo XIX,  proseguirà, infatti, andando prima a toccare tutti i documenti legati alle pratiche di proprietà (atti di vendita e passaggi) per concludersi con la digitalizzazione di tutto l’iter. Ad opera completata, nei prossimi mesi, le procedure relative alla proprietà saranno tutte digitalizzate. Ovviamente si parte dai nuovi veicoli e da quelli che passano di mano.








Ti potrebbe interessare anche: Assicurazioni auto, ecco come cambieranno tra scatole nere e ispezioni preventive…

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it