“Tremila euro al mese per dormire 10 ore al giorno”, ecco l’offerta di lavoro da sogno (è il caso di dirlo) di un’azienda italiana. È una bufala? Niente affatto, tutti i dettagli per conquistare l’ambitissimo posto


 

Un lavoro da “sogno” come si suol dire, e in questo caso mai espressione fu più azzeccata. Perché? Ecco l’incredibile offerta: cercasi persone disposte a dormire circa dieci ore al giorno. Questo lo strabiliante annuncio di un imprenditore salernitano che è disposto a pagare i lavoratori fino a 3mila euro al mese, solo per dormire. Sì, perché, spiega, i materassi, prima di essere messi in commercio, vanno testati fino in fondo, in modo da poter essere sempre perfezionati a dovere e giungere al cliente senza difetto alcuno: “Voglio che si dorma per una settimana di fila, per circa dieci ore al giorno, sullo stesso materasso, in modo da provare al meglio i nuovi prodotti. So che sembra folle, ma non lo è affatto. Anzi, bisogna che i miei prodotti, a cui, com’è giusto che sia, tengo moltissimo, siano perfetti, lavorati e adeguati alle esigenze di ognuno”. Ci pare giusto, e poi… (Continua a leggere dopo la foto)







“Il tester dovrà fornirmi a dovere sensazioni, emozioni e aspetti preponderanti del materasso provato. Quindi si richiede, oltre alla forza di dormire per dieci ore al giorno, anche una buona capacità di descrizione. Tutto qua, e ci sono in palio, ben 3mila euro al mese, mi sembra un ottimo stipendio”. Queste le parole di Gianni Tadduormi, imprenditore in questione disposto a sborsare cifre così alte per venire a capo di questi impieghi importanti.

(Continua a leggere dopo le foto)








 

Finora sono molte le richieste pervenute, qualcuno è stato scartato perché incapace di dormire per così lungo tempo tutti i giorni. Se vi sentite all’altezza dell’incarico scrivete matarazzistesters@sesmail.com. Vi auguriamo buona fortuna per l’eventuale colloquio di lavoro. Buona fortuna e buona notte.

 

Ti potrebbe interessare anche: Come diavolo pulisco il materasso e il tagliere? Nove modi per pulire gli oggetti più complicati della casa

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it