730 precompilato, ecco cos’è e a cosa serve spiegato in 5 semplici punti


 

Dal 15 aprile sarà a portata di click il nuovo 730 precompilato, disponibile per dipendenti e pensionati. In pratica l’Agenzia delle Entrate, utilizzando le informazioni disponibili in anagrafe tributaria e in altre sedi come banche ad esempio, mette a disposizione di lavoratori dipendenti e pensionati la dichiarazione dei redditi già compilata.

(continua dopo la foto)







Un modello che può essere accettato dal contribuente così com’è, oppure modificato e integrato prima dell’invio tramite un Caf o un professionista. Ma il contribuente che riceve la dichiarazione dei redditi precompilata non è obbligato ad utilizzarla. Può, infatti, presentarla, attraverso le solite modalità.

Clicca su next per scoprire il resto sul 730 precompilato

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it