Un’offerta di lavoro da 120 euro al giorno e nessun requisito particolare. Ecco di cosa si tratta e come ci si candida


 

Secondo il sito internet lavorieconcorsi.com, l’Amsa, cioè l’Azienda Milanese Servizi Ambientali (l’azienda che si occupa del servizio di rifiuti, pulizia delle strade e degli altri servizi legati all’ambiente, l’igiene e il decoro della città di Milano e di altri 10 comuni della provincia), per fronteggiare le eventuali nevicate per l’inverno 2014-2015 sta reclutando spalatori di neve che, in caso di necessità, saranno chiamati per collaborare con gli operatori Amsa per sgomberare le strade. Inoltre, ricerca anche operatori ecologici per le attività di raccolta e spazzamento e attività complementari durante l’evento EXPO 2015. Per lavorare come spalatori di neve per Amsa non sono richiesti particolari requisiti. In caso di nevicate gli spalatori di neve saranno contattati telefonicamente e gli sarà comunicato il luogo e l’ora di ritrovo. Retribuzione La retribuzione prevista per 8 ore di lavoro in orario diurno è di 100 euro lordi (75€ netti), mentre per il lavoro in orario notturno il compenso sale a 120 euro lordi (90€ netti).

(continua dopo la foto)








I requisiti minimi richiesti per candidarsi all’offerta di operatore ecologico sono: licenza media; disponibilità a lavorare su turni, in reperibilità e presenza nei giorni festivi; attenzione e precisione per il servizio svolto, spirito di gruppo. Saranno considerati titoli preferenziali la conoscenza dell’inglese (e/o altra lingua straniera) ed il possesso della patente di tipo B e/o C con Certificato Qualificazione Conduzione (CQC). In caso di patente straniera si richiede la convalida e il riconoscimento in Italia. Per candidarvi vi basterà visitare la pagina dedicata all’offerta di lavoro per spalatori di neve di Amsa Milano e registrarvi online. Il vostro nome sarà inserito negli elenchi dell’azienda.

Ti potrebbe anche interessare: Inps, in arrivo il bonus per le donne disoccupate: ecco come e dove richiederlo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it