Lotta all’evasione, il Fisco entrerà nei conti e nelle carte di credito


Entro il 28 febbraio banche, compagnie di assicurazioni, e intermediari saranno obbligate a trasmettere ogni informazione su movimenti di conti corrente del 2013 all’Agenzia delle Entrate. Mentre i dati del 2014 potranno essere comunicati fino al 29 maggio. Fondi pensione, depositi, carte di credito, derivati, quindi tutti i dati finanziari del 2013 e del 2014 saranno a disposizione del Fisco.

(Continua a leggere dopo la foto)








Come riportato dal Corriere della Sera, i dati del 2011 e del 2012 confluiranno con quelli dell’ultimo biennio. Gli ispettori del Fisco potranno controllare la posizione dei singoli contribuenti. Saranno in tutto 20, e potranno accedere al sistema senza bisogno di autorizzazione; le eventuali discordanze non saranno sufficienti per avviare un’indagine, ma solo per riscontrare possibili sospetti. 

Leggi anche: Anche 7.000 italiani tra i maxi-evasori del fisco mondiale. Ecco i vip coinvolti…

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it