As Roma in lutto: un infarto a soli 21 anni. La squadra dice addio a una brillante promessa


Un’immane tragedia ha colpito il mondo del calcio. Il giovane immigrato che ha giocato nelle fila della Roma, Joseph Perfection, è deceduto a soli 21 anni. Il ragazzo è morto la scorsa notte. Secondo quanto comunicato, ad ucciderlo sarebbe stato un attacco cardiaco. Il primo a rivelare la notizia è stato Gianluca Lengua del Messaggero. Il 21enne, originario del Camerun, è scomparso dunque nella capitale italiana per un infarto che non gli ha lasciato nessuno scampo, portandolo via prematuramente.

Era giunto nel nostro Paese con la promessa di una fantastica carriera professionale come calciatore, ma fu successivamente abbandonato alla stazione Termini dal suo sedicente agente, che lo aveva dunque imbrogliato. In seguito, è sceso in campo con la casacca del Liberi Nantes, compagine composta da atleti rifugiati e richiedenti asilo politico. Le sue indubbie qualità sportive furono notate dal club capitolino durante un’amichevole di questo team contro i giallorossi. (Continua dopo la foto)








La società della Roma volle quindi portarselo con sé a Trigoria nel 2015 e lo tesserò ufficialmente il primo settembre del 2016. Le sue avventure calcistiche proseguirono con le divise di Vicenza e Cluji. Oggi invece il tragico epilogo che ha messo fine alla sua vita. Inoltre, ha anche giocato dallo scorso mese di gennaio con il Gaz Metan Media, una squadra militante nel campionato rumeno. La Roma calcio lo ha ricordato attraverso una nota postata sui social. (Continua dopo la foto)






Qui di seguito il cordoglio del team romanista: “La Roma piange la scomparsa dell’ex calciatore della Primavera Joseph Bouasse Perfection e si stringe ai suoi cari in questo momento di grande dolore”. E molti sostenitori lo hanno salutato per l’ultima volta: “Gli avete regalato un sogno più grande prima di morire”, “Riposa in pace”, “Spero solo che esista realmente un paradiso per ricompensare gli uomini che, come te, in questa ingiusta vita terrena, hanno sofferto per la libertà”. (Continua dopo la foto)



Con la compagine romana, Perfection riuscì a scendere in campo tre volte nella Coppa Italia Primavera, ma non ebbe la fortuna di approdare in prima squadra. A Vicenza non fu confermato, infatti con i veneti scese in campo una sola volta nel campionato di Serie B nella sfida contro l’Avellino del 25 febbraio del 2017. A Livorno si sottopose ad un provino, ma non fu scelto.

Calcio in lutto: addio Claudio, morto a 30 anni sconfitto dalla leucemia: “Nei nostri cuori”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it