Per anni ha fatto impazzire migliaia di donne in Italia, accumulando 3 matrimoni e 4 figli. Oggi Daniel Osvaldo è tornato a Roma con una vera e propria sorpresa. Cosa ha combinato stavolta e come è la sua vita oggi


 

E chi se lo scorda?! Nel bene e nel male, ovviamente, come per tutti i personaggi che dividono. Chi lo ha visto a Trigoria o nei ristoranti che frequentava quando era a Roma lo ha visto sereno e sorridente. Per Daniel Osvaldo ormai il calcio è un ricordo, ha chiuso col pallone (a soli 30 anni) per dedicarsi alla sua vera passione, la musica. Gira il mondo con la sua band e un paio di giorni fa era nel centro sportivo giallorosso per regalare il suo disco all’amico Daniele De Rossi. Ha lasciato ottimi ricordi nello spogliatoio giallorosso, nonostante due annate poco felici, perché Osvaldo “è un ragazzo genuino”, come lo ha definito una volta Totti, ma non ha lo stesso rapporto sereno con le sue ex mogli e compagne. Qualche anno fa le tre mamme dei suoi quattro figli (le argentine Ana e Jimena e l’italiana Elena) raccontarono le mancanza di Daniel come papà via Twitter, ma se con la fiorentina Elena, mamma di Victoria e Maria Helena i rapporti sono diventati col tempo più cordiali, con Jimena, da cui ha avuto Morrison, e soprattutto Ana, mamma di Gianluca, 12 anni, il clima è a dir poco teso. È notizia di qualche giorno fa come lei abbia fatto presente come Osvaldo non rispettasse i suoi doveri nei confronti del figlio e da lì sarebbe partita un’indagine che avrebbe svelato la presenza di un conto segreto a Panama dell’ex calciatore con 12 milioni di dollari sopra. (Continua a leggere dopo la foto)



Ne sarebbe stata a conoscenza anche Jimena Baron, che però ha negato: “Non so di che si parla, se così fosse sarei stata proprio una tonta (anche se il termine non è proprio questo, ndr)”. Secondo la stampa argentina, comunque, le indagini proseguiranno e sia lei sia Daniel potrebbero essere convocati a testimoniare. Osvaldo, per ora, non ha risposto, d’altronde non è la prima volta che la sua vita privata finisce in pasto ai giornali. Le storie complicate con le ex, la denuncia della Baron che nel 2015 lo aveva definito “stalker e ladro” o ancora e parole della rocker Militta Bora che prima si era tatuata un toro con la scritta Daniel 25 e poi lo aveva definito “narciso e instabile, siamo naufragati come il Titanic”. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Non era andata meglio la sua vita nel calcio: attaccante dal talento enorme ha discusso con tanti allenatori, il Boca gli ha fatto firmare un contratto con cui provava a limitare la sua vita fuori dal campo, a Trigoria si ricordano le fughe per andare a vedere i Rolling Stone a Londra o l’assenza (con presunta febbre) da un ritiro a Orlando per passare il capodanno in Argentina con Jimena, Prandelli gli voleva far vendere la Ferrari con cui a 20 anni girava per Firenze: “Sei fortissimo, ma devi cambiare altrimenti non farei strada”. Sono passati più di 10 anni, l’ex c.t. aveva già capito tutto.

Ti potrebbe interessare anche: “Basta, addio”. Finisce così, all’improvviso, la sua carriera. Ha deciso e non tornerà indietro. Tanti (soprattutto la marea di donne che hanno perso la testa per lui) sono rimasti di stucco, ma chi lo conosce bene (diciamo la verità) un po’ se lo aspe