“Mi dicono che sono una…”. Martina Colombari tira fuori tutto: le accuse sono infamanti


Tornano a colpire gli hater e questa volta lo fanno contro Martina Colombari. In seguito ad alcune affermazioni ricevute sul suo profilo social, la Colombari non si trattiene e coglie l’occasione di avere a disposizione i microfoni della trasmissione radiofonica I lunatici per chiarire meglio la sua posizione. Martina non lo ritiene giusto, anche in nome di tutte quelle persone che soffrono. Ecco cosa è successo.

Martina Colombari non può più tollerare gli insulti degli hater. Tutti sono liberi di esprimere la propria opinione, ma il significato delle parole spesso può ferire e l’uso improprio di alcuni termini superare ogni limite. Adesso, per Martina Colombari, è tempo di mettere a tacere quanti hanno tuonato contro di lei, definendola  “un’anoressica schifosa”. Le parole della Colombari sono dirette e chiare. (Continua a leggere dopo la foto).








Durante l’intervista radiofonica I lunatici, Martina Colombari ha raccontato di aver raggiunto Riccione, per poter rivedere i suoi familiari. Ma non è partita da sola. Al suo fianco, come sempre, Alessandro Costacurta e al figlio Achille. La modella e attrice ha raccontato di aver rivisto i genitori, la nonna e una cugina diventata da poco mamma. Poi la Colombari non si è lasciata sfuggire l’occasione di chiarire la questione ‘hater’ in rete. (Continua a leggere dopo le foto).








Nonostante il profilo della Colombari abbia numerosi e innamoratissimi fan, la modella e attrice ha lamentato più volte di ricevere insulti gratuiti: “anoressica schifosa”, così molti hater inveiscono contro di lei: “Mi dicono che sono troppo muscolosa, troppo magra, che metto le foto dei piatti ma non li mangio. Mi arrabbio molto quando dicono che sono un cattivo esempio per le ragazze, che il messaggio che porto è della donna anoressica”. (Continua a leggere dopo la foto).

“Non si rendono conto che l’anoressia è una malattia che porta alla morte. È come se tu mi accusassi di incitare alla magrezza le ragazze. Le ragazze malate di anoressia, bulimia, disturbi alimentari soffrono per mancanza di amore, sicurezza, affetto o una violenza subita, un lavoro perso, un uomo che le ha abbandonate. Mi incolpano di qualcosa in cui non c’entro e non si rendono conto che feriscono le persone con le parole. Mi dà molto fastidio. Spesso lascio perdere, ma quando sono pesanti o scrivono cattiverie è giusto che abbiano una risposta. Bisogna imparare ad avere gentilezza e rispetto. Se tu mi incontrassi per strada saresti capace di dirmi la stessa frase che hai scritto? E allora perché lo fai. Cosa ti dà il fatto di dirmi che sono un’anoressica schifosa? È questo che a me indigna”.

Uomini e Donne, arriva la ‘fine’: quando va in onda l’ultima puntata

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it