“Non ne posso più!”. Heather Parisi ha detto basta. E di sicuro ci saranno polemiche


Lo sanno tutti: Heather Parisi vive da anni a Hong Kong insieme al marito e ai suoi due gemelli. E si trovava a Hong Kong anche quando è scoppiata in Cina l’epidemia di coronavirus che ancora ci sta facendo pensare. Era dicembre e i cinesi già allora erano costretti a indossare mascherine per uscire, questo, come sappiamo bene, serviva e serve ancora per limitare i contagi. Facile, mettere la mascherina finché la temperatura è normale. Un po’ più difficile tenerla quando è molto caldo.

Cosa che sta succedendo in questo periodo a Hong Kong. Proprio a causa del caldo, Heather Parisi ha fatto sapere di avere difficoltà a indossare la mascherina perché, in questo periodo più che mai, le dà molto fastidio. Nelle ultime ore la ballerina più amata della tv italiana negli anni ’80, si è mostrata sui social senza la mascherina. “Dopo 6 mesi di MASCHERE, (Yes!!! Noi le portiamo dall’inizio di Dicembre) non ne posso più…La maschera mi soffoca… Sembriamo tutti zombie…” ha scritto. Continua a leggere dopo la foto








Fa caldo a Hong Kong, molto caldo. E la mascherina dà molto fastidio. “A Hong Kong, in questi giorni, si suda in modo allucinante, con 32 gradi e l’umidità a 98%. La maschera mi soffoca – ha scritto la Parisi – Sembriamo tutti zombie. Prima, almeno qui in Asia, si metteva la maschera solo se ti sentivi indisposto per rispetto degli altri. Da Dicembre, siamo entrati tutti in modalità “indisposti” e per rispetto degli altri la indossiamo TUTTI 😷 La maschera è entrata nella nostra più profonda normalità, come lavarsi i denti, mettere le scarpe prima di uscire di casa, usare i bastoncini Cinesi (chopsticks) per mangiare, dare un bacio della buonanotte ai nostri figli”. Continua a leggere dopo la foto






E ancora: “Ma per quanto tempo saremo costretti ancora ad indossarla? Giuro che all’inizio quando ero ‘bacchettata’ da qualche ‘sapientone’ perché la indossavo, mai avrei pensato che saremmo arrivati a un punto in cui sarebbe diventata la normalità in quasi tutto il mondo” Heater Parisi aveva bisogno di sfogarsi. Era dicembre quando per la prima volta ha indossato la mascherina, siamo a maggio e la cosa non è cambiata. E lei è stufa. Anche perché la temperatura ormai è insopportabile. Continua a leggere dopo la foto



 

Visualizza questo post su Instagram

 

Dopo 6 mesi di MASCHERE, (Yes!!! Noi le portiamo dall’inizio di Dicembre) non ne posso più. A Hong Kong, in questi giorni, si suda in modo allucinante, con 32 gradi e l’umidità a 98%. La maschera mi soffoca. Sembriamo tutti zombie. Prima, almeno qui in Asia, si metteva la maschera solo se ti sentivi indisposto per rispetto degli altri. Da Dicembre, siamo entrati tutti in modalità “indisposti” e per rispetto degli altri la indossiamo TUTTI 😷 La maschera è entrata nella nostra più profonda normalità, come lavarsi i denti, mettere le scarpe prima di uscire di casa, usare i bastoncini Cinesi (chopsticks) per mangiare, dare un bacio della buonanotte ai nostri figli … Ma per quanto tempo saremo costretti ancora ad indossarla? Giuro che all’inizio quando ero “bacchettata” da qualche “sapientone” perché la indossavo, mai avrei pensato che saremmo arrivati a un punto in cui sarebbe diventata la normalità in quasi tutto il mondo. Standing Strong ❤ #heatherparisi #umberto #hklife #standingstrong #Covid-19 #coronavirus #CoronavirusOutbreak #amolamiavita

Un post condiviso da Heather Parisi 😷 (@heather__parisi) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

🇮🇹 6 Aprile 2020 Vedo in città una calma piatta che non promette nulla di buono. Spero sia solo la giornata di pioggia, ma conoscendo l’autodisciplina preventiva dei cittadini di Hong Kong, temo ci siano, questa volta per davvero, cambiamenti all’orizzonte a cui non eravamo abituati. 😔 Stay Safe 🙏🍀 🇺🇸 April 6th, 2020 I am noticing an extremely dead calm in the city, that is anything but promising. I am hoping it is this drizzly day, but knowing the self-discipline of true Hong Kongers, I fear there really are, this time around, changes in the horizon, in which we were not accustomed at all. 😔 Stay safe 🙏🍀 #heatherparisi #umberto #hktwins @elizabeth_parisi_anzolin_ @dylan_parisi_anzolin #COVID-19 #coronavirus #CoronavirusOutbreak #hklife #amolamiavita

Un post condiviso da Heather Parisi 😷 (@heather__parisi) in data:

 

E con la mascherina non si respira. E ora, dopo la foto senza mascherina, scatterà la polemica? Forse sì… Di recente Heather Parisi ha avuto da ridire su Verissimo. Intervistata da Silvia Toffanin, ha detto la sua sulla situazione del coronavirus a Hong Kong ma poi si è infuriata perché la produzione ha tagliato il suo intervento. “Non è facile esprimere le proprie idee in un video di pochi minuti, e quando si cerca di farlo, ogni passaggio diventa importante – ha detto poi in un video su Instagram rivolto ai suoi fan – perché è preparatorio al passaggio successivo e contribuisce a costruire il messaggio che si vuole trasmettere. Credo sia importante che vi arrivi anche quello che è stato tolto, che è il messaggio che ho sempre cercato di dare a tutti quelli che mi hanno scritto…”.

Verissimo, Heather Parisi attacca Silvia Toffanin: tutta colpa di un video

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it