“Sto facendo testamento”. Giuseppe Cruciani choc, l’inaspettata confessione del giornalista


Se qualcuno di voi sta vivendo con angoscia questo particolare momento storico, sappia che non è l’unico. Anche alcuni vip hanno paura e non se la passano granchè. Uno di questi è Giuseppe Cruciani, l’amatissimo conduttore del programma radiofonico La Zanzara. Intervistato da Gianluigi Nuzzi, Giuseppe Cruciani ha parlato di tante cose ma, soprattutto, del male del momento. E sì, sapete benissimo di che stiamo parlando. Un’epidemia che ha gettato nello sconforto un po’ tutti e che ha fatto prendere a Cruciani una decisione ‘choc’,

quella di scrivere il suo testamento. Ma davvero? Beh, è quello che ha detto a Nuzzi: “Sto scrivendo il mio testamento perché mi è presa un po’ un’angoscia del presente, fai delle riflessioni ma non perché me lo ha suggerito Conte” ha raccontato con nonchalance il conduttore come se fare testamento fosse una cosa “da tutti i giorni”. Poi ha aggiunto dell’altro. Continua a leggere dopo la foto








“Ho dei momenti di terrore, di paura, che sono normali. Paura di prendersi questo caz*o di virus. Faccio un testamento olografo e farò in modo che sia tutto realizzabile. È una roba che mi è venuta spontanea” ha detto. Quindi anche Giuseppe Cruciani ha paura di infettarsi. E ha paura di morire per questo “nuovo” virus. Così ha deciso di fare testamento, anche per esorcizzare le sue paure. E voi ci avete pensato? Santo cielo… Continua a leggere dopo la foto






Intervistato in diretta Instagram da Gianluigi Nuzzi, Giuseppe Cruciani ha parlato della sua morte così: “Voglio che venga scritto solo: ‘Inventò una trasmissione folle’. Senza una foto. Non voglio che qualcuno sbagli la foto come per mio padre. Non voglio essere cremato, non so perché. E voglio questa frase qua. Se ho immaginato il mio funerale? No, non lo vorrei. Vorrei una sepoltura tranquilla”. Insomma, pare che la situazione attuale abbia fatto pensare Cruciani fin troppo. Continua a leggere dopo la foto



 

E ha proseguito dicendo: “In molti direbbero che mi sono levato dal ca*zo, soprattutto sui social. In alcuni momenti diventano delle bestie. David Parenzo? Non lo direbbe mai”. E che ne pensa dell’avvocato Taormina, che ha denunciato per epidemia colposa contro il governo? “Ha aperto un dibattito che non c’era. Ha fatto questa cosa 20 giorni fa, da lì in poi si sono susseguite denunce. Le denunzie contro la Cina e il governo: è molto divertente”.

 

Le Iene, terremoto social dopo la puntata: l’intervista doppia tra Giuseppe Cruciani e l’animalista vegano fa discutere. Il dibattito che sta facendo letteralmente impazzire la rete

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it