“Adesso basta però!”. Gianni Morandi ancora nella bufera: ecco cosa è successo questa volta


Alla fine ci è ricascato. Parliamo di Gianni Morandi che seppur è un artista ed un personaggio molto positivo e amato in Italia, di questi tempi si sta scontrando con l’ormai proverbiale odio dei social. Sarà probabilmente la frustrazione del dover rimanere in casa, ma anche il cantante, solitamente mai bersaglio di critiche, in questi giorni è stato attaccato per ben due volte. Il motivo? La mascherina protettiva che aveva indosso nel momento in cui si è scattato il selfie.

La prima volta gli utenti social, sempre molto attenti nel far notare gli errori agli altri, lo hanno rimproverato perché portava indosso una mascherina che filtrava le particelle in entrata, ma non quelle in uscita. Così lo hanno invitato a rimanere in casa per non rischiare di infettare qualcuno. Gianni ha appreso quale tipologia di mascherina andava indossata e questa volta si è scattato una foto con indosso quella giusta. (Continua a leggere dopo la foto)






Ciò nonostante qualcuno gli ha fatto notare che il modo in cui la indossa va non lo proteggeva adeguatamente. Infatti qualcuno gli scrive: “Gianni devi coprire anche il naso con la mascherina”, oppure “Magari copriti il naso”. (Continua a leggere dopo la foto)






Se la volta precedente a prendere le difese del cantante erano intervenuti i suoi fan, facendo notare che di mascherine in quel periodo non se ne trovavano, questa volta a rispondere alle polemiche è lo stesso Gianni Morandi, spiazzando tutti. Mantenendo la sua proverbiale educazione, il cantante fa notare che le critiche adesso sono fuori luogo: “Con la mascherina sbaglio sempre. L’altra volta avevo quella egoista…”. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Una risposta che ha fatto il pieno di like. Senza dubbio accortezze alle quali il super Giannone doveva far caso, ma insomma, non c’era nessuno vicino a lui e non è escluso che poco dopo la foto abbia tirato su la mascherina… Insomma, sempre a giudicare, ma non è di certo questa la strada che ci porterà fuori dal coronavirus. Ne usciremo certo, ma non di certo meglio di prima.

Ti potrebbe anche interessare: Uccide la moglie con un colpo di fucile in testa: è l’ennesimo femminicidio

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it