È incinta di 3 mesi e, anche se ha superato il momento più delicato della gravidanza, continua ogni giorno a fare più di un test. Il motivo vi lascerà senza parole


 

È incinta ma continua a fare il test di gravidanza. Perché i test di gravidanza, più che la gravidanza stessa, le hanno cambiato la vita. Ma facciamo un passo indietro e buttiamo indietro ogni volta di giudicare. Questa giovane donna incinta, di Jackson, Florida, è diventata ricca, se così si può dire, vendendo test di gravidanza positivi. Ha iniziato a vendere i test per pagarsi gli studi. Ha iniziato per gioco, come si iniziano tutte le cose più assurde. Poi, però, si è resa conto che il gioco funzionava e ha continuato. 20 dollari è il prezzo di ogni test che la donna ha venduto su Craigslist, dove è vende anche campioni della sua urina. Quando qualcuno le chiede un test di gravidanza o un campione di urina, la donna non chiede mai il motivo: si limita a soddisfare le richieste dei suoi clienti. Stop. Ora, solo facendo pipì, incassa 160 dollari al giorno e, oltre a pagarsi le tasse universitarie, si toglie anche qualche sfizio. Ma cerchiamo di andare a monte: perché una donna dovrebbe acquistare un test di gravidanza positivo? Continua a leggere dopo la foto



Non si capisce se le donne acquistino questi test per burla o per fare ricatti. La ”venditrice” che ha preferito restare anonima, ha spiegato: ”Sono incinta di 3 mesi e offro alle mie clienti test di gravidanza positivi o campioni di urine con i quali le stesse potranno fare ciò che vogliono. A me non interessa se le donne useranno questi test per fare ricatti o per gioco. Io mi limito a venderli senza chiedere nulla. Per questo chi compra può contare sulla massima discrezione”. E aggiunge sicura: ”Se pensate che potrete crearmi difficoltà, non mi contattate per favore”. Continua a leggere dopo le foto

 



 

 

Tutto è studiato nel dettaglio: ”Mandatemi una mail poi io vi manderò il mio numero di telefono, cosa che non faccio prima per via dei truffatori. Per il resto, sentitevi libere di contattarmi ogni volta che volete: controllo le mail praticamente sempre. Chi percorre più di 60 km per venire a prendere i test ne può prendere due a 28 dollari”. Sì, chi intende comprare i test, deve comprare gli stick, poi andare a casa della donna che ci farà la pipì sopra. Continua a leggere dopo la foto

 

Incuriosita dal post, un’utente ha deciso di contattare la donna che le ha spiegato che ha iniziato questo business perché, non riuscendo a trovare un lavoro, ha pensato di ”sfruttare” la sua condizione di gestante. Assurdo? Forse. Eppure la donna della storia che vi abbiamo riportato – dopo averla letta sul Sun – non è certo la prima a fare una cosa del genere. Il mondo è davvero bizzarro, ammettiamolo. 

Leggi anche:  È rimasta incinta a 12 anni ma ha deciso di portare a termine la gravidanza. Il padre? Potrebbe non vedere mai suo figlio. Anzi, rischia…