”Guardate che fa”. Sorpreso come un qualunque marito, i paparazzi inseguono Matteo Renzi e lo ”beccano” così: la foto dell’ex premier (senza Agnese) fa il giro del web


 

Sorpreso come un qualunque marito al supermercato: ma la foto, ovviamente, sta facendo il giro del web. Protagonista dello scatto, pubblicato dal settimanale “Chi”, l’ex premier Matteo Renzi che conduce un carrello ricolmo di prodotti dopo la spesa al market Coop di Pontassieve, la cittadina alle porte di Firenze dove viveva con la famiglia prima di salire al potere e dove è tornato a vivere dopo le dimissioni dalla presidenza del Consiglio. Il pandoro, del tè freddo in brick, uova, una cassetta di frutta e borse shopping stracolme: nel carrello dell’ex premier Matteo Renzi, ”beccato” senza la moglie Agnese, c’è un po’ di tutto. È una testimonianza della nuova vita di Renzi lontano da Roma e dalla politica. “Torno dalla mia famiglia. – aveva detto il premier poco dopo le dimissioni – Non la vedo da giorni: ho promesso ai miei figli di giocare alla playstation”. “Ho capito che erano grandi – aveva chiosato Renzi – quando hanno iniziato a battermi. E spero domattina di avere più fortuna con loro di quanta non ne ho avuta qui”. “E poi – aveva ancora aggiunto – voglio tornare a casa per festeggiare gli 86 anni della mia nonna più giovane”. (Continua a leggere dopo la foto)



”Sono stati mille giorni di governo fantastici. – aveva detto durante la conferenza d’addio – Qualche commentatore maramaldo di queste ore finge di non vedere l’elenco impressionante delle riforme che abbiamo realizzato, dal lavoro ai diritti, dal sociale alle tasse, dall’innovazione alle infrastrutture, dalla cultura alla giustizia. Certo c’è l’amaro in bocca per ciò che non ha funzionato. E soprattutto tanta delusione per la riforma costituzionale. Un giorno sarà chiaro che quella riforma serviva all’Italia, non al Governo e che non c’era nessuna deriva autoritaria ma solo l’occasione per risparmiare tempo e denaro evitando conflitti istituzionali”.

(Continua a leggere dopo la foto)


 


 

 ”Ma quando il popolo parla, punto. Si ascolta e si prende atto. Gli italiani hanno deciso, viva l’Italia. Io però mi sono dimesso. Sul serio. Non per finta. Lo avevo detto, l’ho fatto. Di solito si lascia Palazzo Chigi perché il Parlamento ti toglie la fiducia. Noi no. Noi abbiamo ottenuto l’ultima fiducia mercoledì, con oltre 170 voti al Senato. Ma la dignità, la coerenza, la faccia valgono più di tutto. In un Paese in cui le dimissioni si annunciano, io le ho date. Ho mantenuto l’impegno, come per gli 80 euro o per l’Imu. Solo che stavolta mi è piaciuto meno”. Ora la sua vita è tornata alla normalità: accompagnare i figli a scuola, passeggiare con ka moglie Agnese e andare a fare la spesa per la sua famiglia. Proprio come un marito e padre qualunque.

“Ahi ahi, ecco che è successo la notte dello spoglio”. Maria Elena Boschi e Agnese Landini, moglie di Matteo Renzi: proprio dopo i risultati del referendum arriva l’indiscrezione (particolare)