Fabrizio Corona nei guai. È successo in queste ore: la comunicazione della questura di Milano


Fabrizio Corona ha rischiato grosso e le conseguenze si vedono. Come si sa bene, l’ex re dei paparazzi si trova ai domiciliari, ma nonostante i controlli più pressanti, Corona viene meno alle restrizioni imposte e trasgredisce alle regole. Infatti, il suo allenatore è stato rintracciato e ovviamente multato dalla polizia. Come riportato su Repubblica, Corona e il suo allenatore hanno violato il divieto di spostamenti in assenza di comprovate necessità.

La diffida nei confronti di Corona è scattata nell’immediato. Nessun occhio chiuso dalla Polizia di Stato, come ‘ giusto che sia. Così i militari hanno notificato a Fabrizio Corona una diffida emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Milano con cui gli viene intimato il rispetto delle regole sul distanziamento sociale previste dagli ultimi provvedimenti governativi. Con l’emergenza sanitaria ancora in corso non è assolutamente auspicabile un simil atteggiamento. (Continua a leggere dopo la foto).








La detenzione domiciliare non ha fermato l’ex re dei paparazzi, che pare abbia ricevuto più volte il suo personal trainer presso la sua abitazione. L’uomo è stato rintracciato nei pressi della sua abitazione ed è stato multato per violazione dei di “spostamenti in assenza di comprovate necessità”. Ma Corona aveva già dato ‘prova’ di una simil violazione. Infatti di recente, ovvero lo scorso mese, aveva pubblicato su Instagram delle storie dove il suo allenatore personale compariva per bene nell’immagine. (Continua a leggere dopo le foto).








Non solo una violazione, ma anche la mancata accortezza di usare arrivare la mascherina di sicurezza. Così Fabrizio Corona viene diffidato in misura di una violazione rispetto “tutte le regole”, ovvero sia quelle che riguardano espressamente la sua detenzione domiciliare, nonchè quelle in merito al distanziamento sociale, così come richiesto severamente dalle ordinanze ancora vigenti. (Continua a leggere dopo la foto).

Nella diffida gli viene intimato il rispetto delle regole sul distanziamento sociale previste dagli ultimi provvedimenti governativi: “Nei giorni scorsi è stato accertato che lo stesso, nonostante fosse sottoposto alla detenzione domiciliare, ha più volte ricevuto il suo personal trainer, che è stato rintracciato nei pressi della sua abitazione e, per questo, multato per aver violato il divieto di spostamenti in assenza di comprovate necessità”.

Coronavirus: ecco come sarà il ritorno alla normalità dopo la chiusura totale

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it