“Anche quest’anno non ho badato a spese”. Ancora lei, lo ha fatto di nuovo: sotto l’albero centinaia di regali per i suoi figli e poi se ne vanta sui social. L’anno scorso il web non fu tenero con lei. Chissà come andrà questa volta


 

Un albero di Natale sommerso dai regali (anche per il 2016). Lo scorso anno una foto simile pubblicata su Facebook da una mamma era diventata virale in un baleno. E quest’anno, riporta il sito della ‘Bbc’, la donna fa il bis. Emma Tapping, che vive sull’Isola di Man, nel Mar d’Irlanda, ha infatti deciso di ripetere il gesto, aumentando il numero di pacchetti natalizi per i suoi tre figli: circa 300 i regali messi sotto l’albero, immortalati in uno scatto pubblicato sempre su Facebook. L’anno scorso erano 200 (85 pacchetti per i due più grandi e una trentina per il figlio che aveva poco più di un anno): dodici mesi dopo, la donna – diventata protagonista con la sua famiglia del documentario ‘Xmas Excess: Parents Splash The Cash’ su Channel 5 – ha aggiunto circa 100 regali in più per ogni figlio. “La mia famiglia merita un grande Natale”, ha scritto sul social network, aggiungendo di aver passato un anno di “duro lavoro, risparmio e pianificazione” per comprare tutti i regali. “I nemici mi odieranno – ha aggiunto – ma niente e nessuno cambierà come voglio che sia il mio Natale”. (Continua a leggere dopo la foto)



 

L’anno scorso la foto che postò Emma diventò virale in poco tempo e fu accompagnata anche da commenti negativi, accusando Emma di rovinare i suoi figli e dimenticare il vero significato del Natale: “Ero sconvolta dalla reazione delle persone che istintivamente hanno pensato che i miei bambini fossero viziati. Questo è il mio modo di crescerli, non di nessun altro”.

(Continua a leggere dopo la foto)



 

Fu il marito a difendere Emma rivendicando il loro diritto a elargire doni ai bambini, insistendo sul fatto che non fossero viziati: “Potete acquistare per i vostri figli due regali o 200, ma è il modo in cui li educate a far la differenza. I miei ragazzi conoscono la differenza tra giusto e sbagliato, apprezzano tutto quello che hanno. Se rompono qualcosa, come il loro cellulare, devono mettere i soldi da parte per sostituirlo”.

Ti potrebbe anche interessare “Giusto un regalino per i miei colleghi”. Preso da un momento di euforia, offre in ufficio dei dolcetti che aveva precedentemente riempito di viagra. Scherzo del cavolo? Abbastanza