“Entro il 2020 un’epidemia di polmonite”. Coronavirus, le parole della scrittrice Sylvia Browne


Tra i molteplici messaggi che nei giorni dell’emergenza coronavirus stanno riempiendo chat e applicazioni di messaggistica istantanea, ne spicca uno relativo ad una presunta profezia contenuta in un libro della scrittrice Sylvia Browne, che avrebbe predetto lo scoppio di un’epidemia. “Entro il 2020″ indosseremo guanti e mascherine in pubblico”, si legge nel libro della scrittrice statunitense “End of days. Predictions and prophecies about the End of the world” pubblicato nel 2004.

“Entro il 2020 diventerà di prassi indossare in pubblico mascherine chirurgiche e guanti di gomma, a seguito di un’epidemia di una grave malattia simile alla polmonite che attaccherà sia i polmoni sia i canali bronchiali e che sarà refrattaria a ogni tipo di cura”, si legge nel volume della Browne. (Continua a leggere dopo la foto)










E ancora: “Tale patologia sarà particolarmente sconcertante perché, dopo aver provocato un inverno di panico assoluto sembrerà scomparire completamente per altri 10 anni, rendendo ancora più difficile scoprire la sua causa e la sua cura”. I brani sarebbero presenti nel libro ”Profezie. Che cosa si riserva il futuro” pubblicato nel 2004 (titolo originale “End of days. Predictions and prophecies about the End of the world”).

Come riporta tra gli altri il Guardian, Browne è stata però oggetto di dure critiche negli anni della sua attività. La Browne ha scritto decine di libri (molti di questi tradotti in Italia da Mondadori) sulle sue doti medianiche che si erano palesate fin da quando era bambina. (Continua a leggere dopo la foto)






La Browne, morta nel 2013 in California, dove aveva fondato una chiesa sincretista, aveva partecipato come consulente per polizia e FBI ad oltre 100 casi di sparizione e omicidi anche se i risultati delle sue visioni non sono mai stati realmente serviti agli inquirenti per concludere le indagini. Sylvia Browne, all’anagrafe Sylvia Celeste Shoemaker, è stata una sensitiva e saggista statunitense. Sedicente medium ed autrice prolifica, oggetto di numerose controversie, molti dei suoi libri sono stati dei best seller negli Stati Uniti e sono stati tradotti in varie lingue. (Continua a leggere dopo la foto)



 

È stata ospite fissa nello show televisivo The Montel Williams Show e aveva un proprio spazio nel palinsesto della Hay House Radio. A seguito di verifica empirica, i 115 casi investigativi, in cui lei asseriva di aver fornito informazioni utili, si sono rivelati essere in realtà tutti dei fallimenti completi con una percentuale di indicazioni corrette pari a zero. È stata processata e condannata per frode finanziaria (investment fraud) e appropriazione indebita (grand theft) nel 1992.

Coronavirus, positivo ex tronista di Uomini e Donne. “Aiutatemi a sconfiggere questa bestia”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it