L’ex volto di Temptation Island: “Confermata la pena di 2 anni e 8 mesi”


Arrestato per spaccio a luglio scorso, l’ex volto di Temptation Island sta scontando la pena ai domiciliari (con la possibilità di uscire di casa per andare a lavorare) e per la prima volta dopo l’accaduto ha deciso di intervenire sui social per spiegare la situazione che sta vivendo, Ma ammette anche di avere le sue colpe e di essere stato giustamente punito dalla giustizia nel lungo sfogo apparso poco fa sul suo profilo Instagram.

“Ragazzi cerco di farla breve! – ha esordito lui in un post – Non sono libero! Mi hanno confermato la pena di 2 anni e 8 mesi che sto scontando agli arresti domiciliari e la fortuna di essere incensurato ha fatto sì che mi abbiano dato l’opportunità di aver ottenuto i lavorati (esco solo per andare al lavoro). Sto vivendo una situazione veramente difficile”. Lui è Alessio Bruno, ex fidanzato di Valeria Bigella. (Continua dopo la foto)








Dopo l’esperienza al docu reality di Filippo Bisciglia, Alessio Bruno e Valeria Bigella si sono lasciati. Oggi lui è legato a Eleonora D’Alessandro, che ha deciso di stargli accanto anche in questo momento, dopo la condanna per spaccio confermata dai giudici. “La libertà è la cosa più preziosa che abbiamo e purtroppo questo l’ho capito solo quando mi è stata tolta”, ha proseguito l’ex protagonista di Temptation Island. (Continua dopo la foto)






“Ho commesso degli errori e sto pagando per questo – ha scritto ancora Alessio -, cerco di vedere il bicchiere mezzo pieno per quanto difficile possa essere, sto aspettando ansioso il giorno di poter riscattare la mia vita per me, la mia famiglia, per i miei amici, per le persone che credono in me e per ultima ma assolutamente non la meno importante, la donna che amo e che nonostante i momenti particolarmente difficili dovuti a questa situazione mi è sempre stata vicina dimostrandomi l’amore che prova”. (Continua dopo foto e post)



 

Visualizza questo post su Instagram

 

La distruzione è una forma di creazione!

Un post condiviso da Alessio (@alessiobruno88) in data:

 


Alla fine Alessio Bruno ci tiene a sottolineare di non sentirsi in alcun modo vittima della giustizia, ma di avere tutte le colpe del caso e di essere stato condannato giustamente per il reato commesso: “Non sono una vittima di niente, non voglio essere compatito perché i problemi sono altri ed io questi problemi me li sono belli che cercati – ha concluso -, ma ripeto tutti nella vita cadono, ma l’importante sta nel rialzarsi ed io lo sto facendo con il sorriso sulle labbra, con spalle larghe e testa sempre alta. Sempre”.

“Mai successo”: così sbugiarda Paola Caruso a Pomeriggio 5. Barbara D’Urso incredula

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it