“Adesso ti sgozzo!”. “Vattene da qui negra!”. Spinte, sputi e insulti durante il party in casa dell’attore premio Oscar. Momenti di panico prima dell’arrivo della sicurezza


 

Russel Crowe non è un tipo rissoso. Al di là delle pellicole interpretate, l’attore australiano sembra sempre riuscire a mantenere un decoro e un portamento invidiabili, nonostante i fan siano spesso eccessivi nelle loro dimostrazioni di affetto. Come in questo caso. Quella del 15 ottobre è stata una serata movimentata per il premio Oscar e i suoi ospiti. Sabato sera scorso l’attore americano, diventato famoso per “Il Gladiatore” dove racconta la storia del nobile generale Massimo che si batte contro il corrotto imperatore Commodo, e “A Beutifull mind”, dove interpreta il premio Nobel John Nash, ha organizzato una cena con una decina di amici, invitandoli nella suite di un hotel di Beverly Hills.

(continua dopo la foto)







Buon cibo, vino, chiacchiere e musica di sottofondo. A quanto pare, però, sono state proprio lescelte musicali di Russel a scatenare un episodio spiacevole. Una delle invitate, la giovane cantante americana Azealia Banks, sembra infatti non aver apprezzato la musica selezionata dall’attore. La cosa l’ha infastidita talmente tanto che ha deciso di minacciare Russel e gli altri ospiti con un… Bicchiere.

 

(continua dopo la foto)

 

 




Secondo quanto riportato da Tmz, la giovane donna (non invitata direttamente da Crowe, ma arrivata come accompagnatrice del rapper RZA) a un certo punto della serata ha iniziato a ridere delle scelte musicali fatte da Russel ad alta voce, mettendo a disagio tutti gli invitati. Mentre un’altra donna cercava di difendere l’attore, Azealia ha iniziato con dellevere e proprie minacce e insulti a Russel Crowe: «Volete che rompa il bicchiere e vi pugnali alla gola, così esce il sangue come in un vero film di Tarantino?».

Subito dopo è intervenuta la sicurezza e la donna è stata invitata a lasciare l’albergo. Nei giorni successivi molti invitati hanno descritto il comportamento assurdo della cantantee lo stesso RZA ha difeso Russel Crowe, scusandosi per la sua +1 poco gentile…

Choc a Hollywood. “È morta per colpa sua”. Gravissime le accuse mosse contro il famoso attore che, secondo alcuni, sarebbe responsabile, della scomparsa della fidanzata

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it